Uccello di fuoco

Recensioni

Offerto da

Una telecamera punta su una bella donna in una cornice panoramica. Lei sorride; è abituata a essere guardata con interesse e ammirazione. Ma vediamo attraverso l'obiettivo della fotocamera e l'occhio del fotografo che la messa a fuoco è stata regolata per sfocare la donna in primo piano per rendere più nitida l'immagine dell'uomo dietro di lei ea sinistra. Il fotografo è romano ( Oleg Zagorodni ), l'uomo su cui si sta letteralmente concentrando è Sergey ( Tom Prior , che ha anche co-sceneggiato), la donna che non si rende conto che la foto non catturerà il suo sorriso è Luisa ( Diana Pozharskaja ). Sono gli anni '70 e tutti e tre sono nell'esercito dell'era dell'Unione Sovietica in Estonia, sulla base di questa storia vera raccontata anni dopo da Sergey.

“Firebird” è una storia d'amore svenevole e romantica, chiaramente influenzata e ispirata da film come “ Montagna rotta ”, con temi di amore proibito in un ambiente ultra maschile. Trae anche da alcune delle classiche storie d'amore del passato come 'Now Voyager', con un romanticismo profondo e sfacciato, come se il tono modernista della distanza ironica non fosse mai esistito. Questa storia d'amore riceve il trattamento glamour della vecchia scuola su vasta scala: persone meravigliose, sguardi struggenti, immagini squisite, musica gonfia, baci appassionati, dita intrecciate, momenti d'oro, momenti angosciati. Sebbene ci siano passaggi molto espliciti, al di là dell'immaginazione più sfrenata dei romanzi d'amore degli anni '40 e '50, 'Firebird' si aggrappa alla rappresentazione simbolica della passione, con temporali e persino una ripresa di aerei che volano nel cielo in un momento culminante .

All'inizio della storia, Sergey è un soldato nelle sue ultime settimane di servizio militare, proprio mentre Roman, ufficiale e pilota di caccia, sta arrivando alla base. C'è una connessione immediata sul loro comune interesse nello sviluppo di fotografie. Ma la differenza di grado, la difficoltà di trovare un modo per percepire l'interesse reciproco e il rischio di cinque anni di duro lavoro per l'attività omosessuale rendono quasi impossibile per loro trovare la strada per un bacio. Quando accadrà, lo stiamo anticipando quasi con entusiasmo come loro.

Regista e co-sceneggiatore Pietro Rebane evoca la freddezza e la repressione della cultura militare dell'era sovietica, dove la disciplina è estremamente rigida, persino brutale, ma con una sottile patina di fratellanza. Gli ufficiali sono ossimoronicamente chiamati 'Compagno colonnello' e 'Compagno tenente'. Nonostante la suggestiva incongruenza del linguaggio, la gerarchia è rigorosamente osservata e non è tollerata alcuna deviazione anche dalla più banale delle regole. Ciò si aggiunge alla posta in gioco già opprimente per Roman e Sergey.

Fornisce anche un netto contrasto con la tenerezza e la profonda emozione delle loro interazioni. Vederli nudi non è solo sessuale; è vederli liberati dalle grezze costrizioni e dalla monotona, identica formalità delle loro uniformi, in uno stato di natura. È una scelta saggia collocare i loro momenti più felici e liberati lontano dalle baracche e dalle esercitazioni. Il loro abbraccio nell'acqua è una rinascita in un mondo naturale.

Un'altra immersione produce immagini che sbocciano sulla pagina per rivelare e catturare un momento, uno sguardo, una connessione tra soggetto e osservatore. Il delicato processo di sviluppo delle fotografie è un altro contrasto con l'ambientazione ruvida, impersonale e militare. Il design degli edifici e delle divise e le infinite regole hanno lo scopo di cancellare l'individualità, anche il tempo stesso con la sua identità giorno dopo giorno. Tutto è diretto all'ordine per la massima efficienza di possibilità di attacchi e distruzione. La prima fotografia scattata nel film potrebbe essere una semplice istantanea di tre colleghi. Ma assume una grande importanza fin dall'inizio poiché il gruppo deve mentire sullo scopo dell'immagine per sembrare seguire le regole, e poi poiché il fotografo ei soggetti si allontaneranno molto dal semplice cameratismo di quel momento.

Quando Sergey dice a Roman che non ha mai visto un balletto, Roman fa in modo che visiti una prova di Stravinsky L'uccello di fuoco, basato sul mito dell'uccello magico catturato e liberato da un principe, per poi tornare a salvare il principe da un malvagio immortale. Questo film è una storia d'amore agrodolce su personaggi oppressi dall'oppressione, ma il tema della liberazione è palpabile quanto il senso di perdita.

Ora suona nei teatri.

Raccomandato

Fantasia 2018: L'uomo che uccise Hitler e poi The Bigfoot, Luz, Cam
Fantasia 2018: L'uomo che uccise Hitler e poi The Bigfoot, Luz, Cam

Recensioni dal Fantasia International Film Festival di 'The Man Who Killed Hitler and Then The Bigfoot', il film horror sperimentale 'Luz' e il 'Black Mirror'-esque 'Cam'.

Cessate il fuoco
Cessate il fuoco

Questo è uno dei migliori film dell'anno.

Nessuno sano di mente parte per girare un film con 25 personaggi principali: Dietro le quinte del film di Downton Abbey
Nessuno sano di mente parte per girare un film con 25 personaggi principali: Dietro le quinte del film di Downton Abbey

Un'intervista con la produttrice Liz Trubridge e gli attori Michelle Dockery e Laura Carmichael su Downton Abbey.

Uomini
Uomini

Qualunque sia la tua reazione all'ultima distorsione mentale meticolosamente realizzata dallo scrittore/regista Alex Garland, non sarà indifferenza.