Tendenze rivali: mentre Steven Spielberg si prepara a presiedere la giuria di Cannes di quest'anno, ci prepariamo per un'alternanza a Cannes.

Festival e premi

CANNES, FRANCIA — Quando pensi al Festival di Cannes, potresti foto yacht, tappeti rossi, paparazzi e l'ambita Palma d'Oro. Ma il festival nel suo insieme è un mix complesso, con diversi programmi in corso in tandem accanto alla rinomata 'selezione ufficiale'. Il Marché du Il solo film, il mercato cinematografico più grande del mondo, ha 30 schermi operativi in tutta la città, ed è proprio quello che è elencato. Se tu fossi un programmatore che cerca di completare la tua intera stagione con il raggiungimento della maggiore età film, potresti tranquillamente trascorrere dieci giorni in teatri di mercato come il uno sopra a guardare nient'altro.

Il parallelo più importante i festival sono la Quinzaine des Réalisateurs e la Settimana della Critica, ciascuno dei quali opera indipendentemente dall'evento principale. La quindicina (o 'Quinzaina', mentre noi americani che ci piace usare le parole francesi iniziamo a chiamarlo il minuto in cui tocchiamo il suolo) ha origini controculturali. Ha avuto inizio nel 1969, presentandosi come un'alternativa più eclettica al festival del cinema vero e proprio, che notoriamente si chiuse durante le proteste del maggio 1968.

Al di sopra di negli anni, la Quindicina e la selezione ufficiale sono diventate rivali per i migliori talenti. Le proiezioni per il primo si svolgono non in un palazzo ambientato solo nel seminterrato di un hotel, a dieci minuti a piedi dal festival principale Palazzo. Le presentazioni hanno un minimo di finzione e spesso sono caratteristiche lunghe domande e risposte (altrimenti una rarità a Cannes). La quindicina ha inizio Domani. Si presume che ogni film sarà preceduto dallo stesso trailer sempre mostrato, da cui sbandiera i trionfi del passato Martin Scorsese , Spike Lee , e Rainer Werner Fassbinder , per citarne solo alcuni. Questa è una formazione dove si fanno le scoperte Le selezioni dello scorso anno includevano ' Stanza 237 ' e ' Turisti .'

Può essere divertente riflettere sul tiro alla fune tra Le varie fazioni di programmazione di Cannes. Perché - ammettiamolo - la maggior parte i registi probabilmente vogliono una Palma d'Oro, di solito provano per una prima lo slot della competizione, cercando altrove solo se non sono invitati. Quest'anno la Quindicina si apre con 'Il Congresso' di Ari Folman, adattato da un romanzo di Stanislao Lem ('Solaris'). Il fatto che non lo sia competere per la Palma sembra un segno inquietante, data l'estasi accoglienza Folman's ' Valzer con Bashir ' ricevuto qui nel 2008. Ma a volte il calcolo è complicato. I rapporti suggeriscono quel capo programmatore di Cannes Thierry Frémaux voleva 'The Selfish Giant', diretto da Clio Barnard ('The Arbor'), per il concorso, ma per qualsiasi motivo non l'ha strappato al suo rivale in fondo al strada. Voci dal Regno Unito suggeriscono che il film potrebbe reggere il confronto tra i titoli più forti di Cannes.

L'altro grande parallelo festival è la Settimana della Critica, che si svolge più a est del Croisette - il viale del lungomare di Cannes - e consiste principalmente nella prima e seconde caratteristiche. Il programma di quest'anno, tuttavia, sarà completato con '3X3D', un film omnibus 3-D che include segmenti di veterani iconoclasti Jean-Luc Godard e Peter Greenaway . Godard non sbaglia mai un possibilità di impiegare un accorgimento estetico in maniera abrasiva e corroborante nuovo modo. Quello che farà con il 3-D è uno dei più allettanti di Cannes 2013 prospettive.

***

Per quanto riguarda la competizione, quella di quest'anno edizione presenta nuovi film dei fratelli Coen, Alexander Payne , Steven Soderberg , Romano Polanski , e Nicolas Winding Refn . Alla pressa conferenza di oggi, il moderatore Henri Behar ha chiesto al presidente della giuria Steven Spielberg perché gli ci è voluto così tanto tempo per presiedere uno dei mondiali eventi cinematografici più prestigiosi. Spielberg l'ha attribuita al tempismo. 'Io ho stato così costantemente al lavoro, soprattutto nei mesi primaverili, regia, che ogni volta che sono stato contattato per far parte della giuria ho è stato impegnato a lavorare', ha detto.

Noto per avere un competitivo serie di vittorie, Spielberg non si è fatto scrupoli a giudicare i film dei colleghi. 'Siamo sempre seduti in una sorta di giudizio privato personale' dei film, ha notato, aggiungendo che lui e i suoi colleghi giurati, tra cui quello di Spielberg Oscar rivale Lee , Nicole Kidman , e Cristoph Waltz - sono sempre essere giudicati loro stessi. Kidman ha descritto il servizio come giuria come a modo suo di 'contribuire' a un festival che l'ha sempre trattata bene, e ha anche posto una domanda sciocca sul fatto che suo marito, Keith Urban, le ha dato consigli per Cannes alla luce del suo lavoro come giurato 'Idolo americano.'

Per quanto riguarda Spielberg, Lee e l'ancora fresco Oscar duello tra ' Lincoln ' e ' Vita di Pi ', hanno insistito i due uomini che c'era niente cattivo sangue dopo la vittoria di Lee. 'Lo adoro', ha detto Ang Lee della sua giuria Presidente. 'Non so cosa provi per me, ma lo adoro.' Spielberg fece eco al pensiero. 'Non siamo mai stati concorrenti, lo abbiamo fatto sono sempre stati colleghi', ha detto. 'Adoro la 'Vita di Pi', quindi io adora anche Ang Lee'.

Detto questo, Spielberg ha suggerito di no sopra persuadere i suoi colleghi giurati a votare come vuole. 'Vado dover guardare il Sidney Lumet film ' 12 uomini arrabbiati ' ancora come a tutorial per prepararmi all'ultimo giorno di deliberazione', ha detto. Vista la voce che il regista potrebbe proiettare film sul suo yacht piuttosto che nel tradizionale Grand Theatre Lumière, potrebbe essere meglio immagina' 12 uomini arrabbiati ' al mare.

Raccomandato

Ebert recensisce i vincitori dell'Oscar
Ebert recensisce i vincitori dell'Oscar

Uno sguardo ai film, ai registi e alle performance tra i vincitori dell'Oscar 2007:

Gurinder Chadha, Sarfraz Manzoor, Viveik Kalra e Aaron Phagura nel loro film ispirato a Bruce Springsteen, Accecato dalla luce
Gurinder Chadha, Sarfraz Manzoor, Viveik Kalra e Aaron Phagura nel loro film ispirato a Bruce Springsteen, Accecato dalla luce

Un'intervista con i narratori e gli attori dietro il film ispirato a Bruce Springsteen, Blinded by the Light.

SOLUZIONI: Chicago Teens ha posti dove andare quest'estate
SOLUZIONI: Chicago Teens ha posti dove andare quest'estate

Una ristampa di un editoriale nel numero del 25 maggio 2022 del Chicago Sun-Times, di After School Matters che lavora in collaborazione con Boys & Girls Club di Chicago e Union League Boys & Club delle ragazze.

TIFF 2019: La storia personale di David Copperfield, Sound of Metal, Human Capital
TIFF 2019: La storia personale di David Copperfield, Sound of Metal, Human Capital

Considerazioni su tre film del TIFF, tra cui l'ultimo di Armando Iannucci.

Video Intervista: Katherine Waterston, Michael Fassbender e Ridley Scott su 'Alien: Covenant'
Video Intervista: Katherine Waterston, Michael Fassbender e Ridley Scott su 'Alien: Covenant'

Una video intervista con Katherine Waterston, Michael Fassbender e Ridley Scott su 'Alien: Covenant'.

Gioiosamente strano e senza paura: Stephanie Hsu su Tutto ovunque tutto in una volta
Gioiosamente strano e senza paura: Stephanie Hsu su Tutto ovunque tutto in una volta

Un'intervista con Stephanie Hsu, la star di successo di Everything Everywhere All At Once di Daniels.