Questo tipo di gancio incredibile, insolito e davvero unico: lo scrittore/regista George Nolfi in The Banker

Interviste

' Il banchiere ' sembrava che sarebbe stato il 2019 ' Figure nascoste . ' Due star di 'Avengers' hanno interpretato uomini di colore nella vita reale che sono diventati ricchi investitori immobiliari con vaste proprietà dicendo al loro operaio edile bianco cosa dire in modo che potesse fingere di essere il presidente della loro azienda. Ma polemica non correlata alla qualità del film è diventata una distrazione che ha fatto deragliare parte del marketing del film e la sua uscita più tranquilla su Apple TV + ha reso più difficile per il film trovare il suo pubblico.

In un'intervista a Roger Ebert.com co-sceneggiatore/regista Giorgio Nolfi ha parlato delle otto ore di interviste registrate con il vero Bernard Garrett (interpretato nel film da Anthony Mackie ), prendendo la MasterClass sulla regia da Samuel L. Jackson (che interpreta Joe Morris), rendendo cinematografiche la valutazione della proprietà e i prestiti bancari, e come 'The Banker' sia sia un film di rapina che un ' Mia Bella Signora 'storia.

Immagino che fino a quando non hai iniziato a lavorare a questo film, non hai mai pensato molto alle banche. È giusto?

[Ride] È più che vero. Direi che, poiché ho studiato molto economia e scienze politiche, conoscevo sicuramente l'importanza del movimento di capitali nelle imprese e nelle mani dei privati, e il modo in cui il motore economico può andare, anche a livello sociale come con gli individui, essere in grado di avviare attività e acquistare case. Per quanto riguarda i dettagli degli arcani delle leggi bancarie e anche della valutazione delle proprietà, era tutta roba di cui dovevo parlare con esperti, e poi tornare nel mio cervello di matematica e capire come funzionava tutta quella roba.

Bene, questo è il primo passo. Il secondo passo è: come lo realizzi un film?

Ero preoccupato quando ho sentito la storia per la prima volta. Vorrei fare un passo indietro e raccontarvi come ho sentito parlare per la prima volta della storia. stavo facendo' L'Ufficio di adeguamento 'Avevamo finalmente messo da parte i soldi per arrivare in cima al Rockefeller Center per girare la fine del film, e Joel Quarter , un mio amico che era fondamentalmente il montatore sul set di quel progetto, ha presentato la storia, la storia della vita reale a me e ad Anthony Mackie. Ed eravamo entrambi così sbalorditi da ciò che questi ragazzi hanno realizzato, e abbiamo anche sentito che ci fosse questo tipo di gancio incredibile, insolito, davvero unico in cui inverti tutti gli stereotipi e hai questi due fantastici uomini afroamericani, nonostante tutto il razzismo intorno a loro, Mia Bella Signora -ing, per così dire, un ragazzo bianco per essere il loro fronte. Ci siamo sentiti, proprio in quel momento e lì ci siamo guardati l'un l'altro e abbiamo detto: 'OK, cosa possiamo fare per aiutare a realizzare questo?' In quello stesso momento, ho avuto un brivido lungo la schiena di tipo: si tratta di banche e immobili! Non esattamente le cose più cinematografiche che ci sono.

Ci sono voluti diversi anni. Ho dovuto finire 'Adjustment Bureau' e poi sono andato a fare un programma TV per un po' che ho creato e così via, e quando sono tornato su di esso, me lo stavo girando nella testa da molto tempo . Più ci pensavo, più pensavo fosse importante provare con tutti gli strumenti che avevo per non sminuire il settore bancario e immobiliare e creare un film che mostrasse davvero cosa facevano questi ragazzi. Perché la realtà della maggior parte dei lavori e della maggior parte della ricchezza in America è che non vengono accumulati in modo cinematografico. Ho sentito che era estremamente importante raccontare una storia, basata molto strettamente sui fatti, su due uomini afroamericani che riescono usando solo il loro cervello, nonostante il razzismo che li circonda, si divertono a farlo, e il film doveva essere divertente guardarli farlo .

È quasi un film di rapina, vero?

Questa era l'idea. L'idea era di portare gli elementi di genere di un film di rapina e le cose che Hollywood fa alla grande in termini di scenografia, musica e costumi e l'aspetto del film, per portare tutti quegli strumenti da sopportare per rendere quel banking e immobiliare parlare qualcosa che puoi accettare. Potresti dire: 'Non lo capisco in questo momento, ma so che questi ragazzi lo capiscono'.

All'ultima proiezione che ho fatto prima che l'epidemia di corona chiudesse tutto ciò, una donna afroamericana si è alzata per dire: 'grazie per averci dato il nostro 'Ocean's Eleven''. E io ero tipo: 'Questo è il miglior complimento Avrei potuto farlo'. Ma l'ho corretta e le ho detto 'Ocean's Twelve', perché l'ho scritto io [ride]. Ma è quello che stavo cercando di fare.

Mi sento come se i bianchi diano per scontato che Hollywood realizzerà film che li rendono affascinanti con tutti gli strumenti che Hollywood ha, che rendono affascinante il modo in cui superano in astuzia un sistema o una persona che ha vaste risorse. Ecco cosa sono i film di 'Ocean'. Mi sentivo come: mostrami il film che ha protagonisti afroamericani che lo fanno, invece del solito focus sulla miseria.

Una cosa che ho pensato fosse molto perspicace è stata riconoscere la rabbia di Bernard, perché non la mostra.

Questo è ciò che ho provato ascoltando le otto ore di nastri con Bernard: lo si ottiene molto di più ascoltandoli effettivamente che leggendone le trascrizioni. In realtà ne parla in una certa misura. Aveva assolutamente fatto una scelta nella sua vita. Si guardò intorno e disse: 'Non batterò il sistema razzista, non cambierò il mondo, ma quello che posso fare è tenere la testa bassa, di fatto non sfidare la struttura del potere bianco in maniera diretta'. strada e usa la mia intelligenza per avere successo. Ho una salita più ripida, ma ho gli strumenti per fare quella salita più ripida e arrivare in cima. '

Questo sembra essere il suo atteggiamento in alcune delle cose che ha detto, e anche il modo in cui le ha dette. Quindi è chiaro che quando è stato arrestato e ha chiamato davanti al Congresso che c'era una transizione nel suo pensiero, al punto in cui ha pensato: 'Mi sbagliavo. Ero troppo ottimista sulla possibilità di tenere la testa bassa e riuscire in un società che contiene questo razzismo molto strutturato'. Quindi questa è la transizione che volevo drammatizzare nel film. Ho sentito che quella era una transizione che ha attraversato nella parte della sua vita che stavamo drammatizzando, che fondamentalmente dipendeva dal suo andare in prigione. Questo è quello che direi, penso solo che sia quello che era. Lasciami solo dire, solo per tornare alla rabbia, penso che abbia tenuto sotto controllo la sua rabbia, e quando ascolti i nastri, viene fuori quando sente di aver dato troppo credito alla capacità di sopravvivere in questo sistema. E quanto Joe ha dovuto fare per tirarlo fuori è-- stai cercando di leggere tra le righe di quello che sta dicendo, perché non abbiamo un'intervista con Joe, ma sembra chiaro che Joe fosse un persona che capiva le vie del mondo ed era incredibilmente esperto di politica. Ecco da dove viene quella dinamica.

Questo esisteva in una certa misura nella sceneggiatura originale, perché c'era una sceneggiatura scritta 25 anni fa, diverse bozze di quella sceneggiatura. Ma volevo tirarlo fuori quando l'ho rivisto con Niceole Levy. Vale anche la pena notare che i miei tre co-sceneggiatori della sceneggiatura sono tutti afroamericani e abbiamo avuto diversi produttori afroamericani tra cui Sam Jackson e Anthony Mackie, che è stato coinvolto fin dall'inizio del mio coinvolgimento con esso.

Come spesso accade con le storie di vita reale, ci sono state alcune lamentele sul fatto che non hai incluso tutti i fatti.

Molte delle affermazioni fatte sul fatto che il film non fosse basato sulla realtà, che stavamo manipolando i fatti, sono semplicemente false. E sono provabilmente falsi. Ed è stato molto difficile per me, come regista, sedermi e trattenere il mio fuoco. Si approfondisce molto da vicino nella prima parte del film, fino all'idea di acquistare il Banker Building quasi esattamente a quello che gli è successo mentre lo descriveva. Tutte le cose su Barker (l'investitore bianco che ha aiutato Garrett, interpretato da Colm Meaney ), Barker che muore, la moglie di Barker, il ragazzo sulla sedia a rotelle, l'avvocato che li aiuta, tutto questo è esattamente quello che è successo.

E poi abbiamo anche un'udienza di 1.100 pagine al Senato degli Stati Uniti in cui Bernard viene intervistato sotto giuramento, Joe viene interrogato sotto giuramento, Matt viene interrogato sotto giuramento e diversi funzionari federali, compresi quelli che si presentano alla fine, come Norman Dunn, Controllore della Valuta per il Distretto Meridionale, rende testimonianza giurata sotto giuramento. Abbiamo anche 40 o 50 documenti legali sull'edificio del banchiere e altre proprietà di loro proprietà, documenti legali autenticati dagli uffici del registro della contea di cui era di proprietà la proprietà. Abbiamo casi giudiziari, testimonianze giurate irreprensibili e documenti legali autenticati, contemporanei, depositati presso il cancelliere della contea.

Abbiamo drammatizzato le cose? Certo. Qualsiasi film 'basato su una storia vera' lo fa o sarebbe il film più noioso mai realizzato. Oppure si chiamerebbe documentario. Ci siamo presi più libertà in ciò che abbiamo drammatizzato rispetto a 'Figure nascoste', per esempio? O ' Argo '? O ' BlackKkKlansman '? Tutto ciò che ho amato personalmente. Assolutamente no.

Hai davvero visto MasterClass di Samuel L. Jackson? E se sì, cosa hai imparato?

L'ho fatto! Quindi non l'avevo incontrato prima che iniziassimo a girare. Anthony Mackie—questo è ciò che fanno i produttori—Anthony Mackie gli aveva mandato un'e-mail, gli aveva mandato un messaggio, lo aveva chiamato, qualunque cosa, e aveva detto: 'Sai una cosa? Ci conosciamo da molto tempo. Questo è quello che voglio che tu fate con me. Per favore, leggete questo copione.' Ed è stato Anthony che ha chiamato Sam a convincerlo a leggerlo velocemente, ea fargli dire: 'Va bene, hai lavorato con quel ragazzo, quindi lo approvo come regista'. Quindi, ho incontrato Sam per la prima volta la sera prima di iniziare a girare. Non avevo tempo per provare. È molto complicato; questi ragazzi sono così occupati.

Il primo o il secondo giorno, sono nella roulotte di Sam a parlargli di cosa accadrà per la giornata, e lui dice: 'Hai visto la mia MasterClass?' E io ero tipo 'Ehm, no'. E lui ha detto: 'Oh, devi vedere la mia MasterClass'. Quindi ho esaminato i dieci capitoli circa, e uno dei capitoli parla di lui che parla di registi. Vado direttamente al capitolo dei registi, ed è così duro. È tipo: 'Ci sono tiratori, e sono fondamentalmente ragazzi che adorano la telecamera e hanno girato video musicali o altro, e stanno bene perché tu fai solo le tue cose e loro fanno le loro cose e basta, e poi c'è sono persone fortunate ad essere lì, e questa è la maggior parte di loro'. E procede semplicemente dicendo: 'Tutti questi idioti hanno avuto l'opportunità di dirigere per un motivo o per l'altro'. E poi, dice: 'Ci sono registi sceneggiatori, e sono molto interessanti, perché capiscono la loro sceneggiatura; possono davvero aiutare e qualsiasi altra cosa'.

Quindi è stato scoraggiante perché era molto tipo: 'Senti, il regista può fare le sue cose e fa schifo per quello che sta facendo, e io farò le mie cose, e basta. Ma se c'è qualcuno che viene al tavolo preparato e conosce davvero il materiale, quindi possiamo avere una conversazione'. Così sono andato il giorno dopo ed ero tipo: 'Uh, in quale categoria rientro?'

E sono sicuro che è stato onesto con te.

'Oh,' disse, 'troppo presto per dirlo.' [ride]

Raccomandato

Entrando negli spogliatoi: Tyler Hoechlin, Will Brittain e Blake Jenner in 'Everybody Wants Some!!'
Entrando negli spogliatoi: Tyler Hoechlin, Will Brittain e Blake Jenner in 'Everybody Wants Some!!'

Un'intervista con gli attori Tyler Hoechlin, Will Brittain e Blake Jenner, protagonisti di 'Everybody Wants Some!!'

Dissotterrare gli scheletri: John Carpenter in Lost Themes III e Scoring Halloween
Dissotterrare gli scheletri: John Carpenter in Lost Themes III e Scoring Halloween

Un'intervista a John Carpenter sul suo nuovo album di Lost Scores.

Il novizio
Il novizio

Il debutto cinematografico della scrittrice/regista/co-montatrice Lauren Hadaway è un'esperienza sensoriale intima e potente.

Grazia incredibile
Grazia incredibile

Amazing Grace sono due giorni di chiesa battista condensati in 90 minuti e iniettati direttamente nella tua anima.

Viveik Kalra su Accecato dalla luce, Alla scoperta di Bruce Springsteen, Cosa c'è dopo e altro
Viveik Kalra su Accecato dalla luce, Alla scoperta di Bruce Springsteen, Cosa c'è dopo e altro

Un'intervista con Viveik Kalra, che fa il suo debutto come attore nel film ispirato a Bruce Springsteen, Blinded by the Light.