Passerelle

Recensioni

Offerto da

Le scene 'grandi' Andrea Ahn I 'Driveways' estremamente gentili di Brian Dennehy ). Del condivide frammenti della sua vita - troppo preziosi per essere menzionati qui - e più di una volta, le loro interazioni finiscono con Cody che lo guarda, elabora tutto e dice semplicemente 'Sì'. È una reazione totale da ragazzino, ma nel potere silenzioso di 'Driveways', si tratta di ciò che c'è sotto la superficie di queste persone, l'osmosi di connessioni significative ma brevi. Cody e Del provengono da esperienze di vita opposte, ma c'è una tenerezza cinematografica nel loro tempo insieme.

Questo è un film straordinariamente, se non ostinatamente sottovalutato, in cui le storie di vita provengono da frammenti selezionati di dialoghi precisi, con personaggi resi amorevolmente inseriti in una raccolta di scene che ci permettono semplicemente di conviverci. A dimostrazione del suo incredibile esordio” Notte alle terme 'che è ancora uno dei registi americani più aggraziati del gioco, Ahn ha realizzato il tipo di film che ha il potere di controllare il battito cardiaco, completo di una partitura per pianoforte (di Jay Wadley ) che quasi ispira la meditazione mentre guarda il direttore della fotografia Ki Jin Kim immagini premurose di Sono tornato a 'Driveways' per una seconda visione solo un paio d'ore dopo averlo visto per la prima volta, ma la parola più precisa sarebbe che io sfuggito ad esso.

Scritto da Hanna Bos e Paolo Thureen , la storia si svolge durante un'estate tranquilla in una piccola città di New York. La zia di Cody, April, è morta, lasciando una casa piena di oggetti accumulati e una responsabilità per sua madre Kathy ( Hong Chau ) svuotare la casa in modo che possa essere venduta. La casa è nera come la pece con cianfrusaglie che svettano fino al soffitto, e quando tenta per la prima volta di maneggiare una pila gigante, le cade addosso.

Litigare con Cody non è uno dei compiti più impegnativi di Kathy, poiché è un obbediente giocatore di squadra che riconosce il dolore di sua madre, anche se non lo capisce. Cody è il tipo di ragazzo che spesso sussulta quando fa domande, non volendo disturbare le persone, uno dei tanti tratti sorprendenti dell'eccellente performance di Jaye. È un bambino sensibile, qualcosa di cui sua madre è attivamente consapevole, e che diventa una delle sue tante qualità accattivanti mentre interagisce con le altre persone del vicinato (come una donna razzista interpretata da Christine Ebersole e i suoi due nipoti macho preteen).

Cody fa un improbabile amico in un vecchio solitario che vive nella porta accanto, Del. All'inizio Del è solo il veterano della guerra di Corea che ottiene un passaggio da Kathy alla VFW dopo essere stato dimenticato dall'amico che avrebbe dovuto prenderlo. Ma poi è Del, lo spazio sicuro di Cody, che gli trasmette piccole storie, di cui Cody ha solo domande di follow-up selezionate. Soprattutto, si danno l'un l'altro ciò di cui hanno bisogno: un po' di compagnia, un sollievo rispetto ai tanti casi in cui li vediamo in tranquillo isolamento.

In uno dei suoi ultimi ruoli, Dennehy è un titano all'interno di una storia così rilassata, con la telecamera di Ahn che riprende molto il modo in cui si siede da solo a un tavolo da pranzo o condivide un paio di risate con i suoi amici al bingo. È molto adatto al suo sentimentalismo, specialmente nei brevi bocconcini che offre sulla sua defunta moglie Vera, o quando sembra perso nel colore e nella grandezza di un negozio di alimentari locale. Ma il ruolo è particolarmente leggendario per le scene che condivide con Jaye, il modo in cui Del fornisce naturalmente saggezza riflettendo sulla sua vita, con i classici occhi brillanti di Dennehy che affermano la sincerità di Del.

Tornata a casa di April, Chau sviluppa la sua storia, la più solitaria che 'Driveways' abbia. Lavorando attraverso i travolgenti effetti personali di sua sorella (che aveva 12 anni più di lei), Kathy viene catapultata in una vita che non conosceva e dalla quale si era allontanata mentre lei stessa diventava la 'selvaggia'. E quando Kathy non lavora in casa, fa trascrizioni mediche con la speranza di diventare un giorno un'infermiera. Nelle poche scene che si concentrano esplicitamente su di lei, Chau mostra teneramente una donna che crea il proprio spazio e un'ex ribelle dal cuore duro, a volte saggia, che abbassa lentamente la guardia.

Il film di Ahn è molto più calmante di quanto non sia spinto, e il tuo chilometraggio potrebbe dipendere dal fatto che vorresti che facesse di più con questi personaggi, se vuoi vedere più filmati di Kathy che lavora nella casa delle sue sorelle, o scene di Del e Cody che legano . Ma diventa chiaro una volta che sei sulla lunghezza d'onda del film che questa è esattamente la storia che i suoi creatori vogliono che sia, soprattutto nel modo in cui si discosta dalla tipica struttura narrativa con il grado di sensibilità di Cody, abbracciando la sua stessa forza.

'Driveways' non si compone di molti ritmi drammatici pesanti, eppure può ancora catturarti con momenti di empatia che da soli garantiscono l'esistenza di questo film. Il migliore potrebbe essere quello che mette in moto la 'trama' - Kathy fa da parte a Del mentre lo accompagna al VFW sulla mancanza di elettricità nella casa di April e su quanto sarà costoso accenderla solo per pochi giorni . Il giorno successivo, Cody e Kathy tornano a casa e vedono una pila di prese multiple, con una prolunga che corre dalla casa di Del. In un momento in cui l'apatia è diventata inquietantemente claustrofobica, tali manifestazioni di gentilezza sorprendente e silenziosa sono un vero balsamo.

In anteprima oggi su VOD e digitale.

Raccomandato

Entrando negli spogliatoi: Tyler Hoechlin, Will Brittain e Blake Jenner in 'Everybody Wants Some!!'
Entrando negli spogliatoi: Tyler Hoechlin, Will Brittain e Blake Jenner in 'Everybody Wants Some!!'

Un'intervista con gli attori Tyler Hoechlin, Will Brittain e Blake Jenner, protagonisti di 'Everybody Wants Some!!'

Dissotterrare gli scheletri: John Carpenter in Lost Themes III e Scoring Halloween
Dissotterrare gli scheletri: John Carpenter in Lost Themes III e Scoring Halloween

Un'intervista a John Carpenter sul suo nuovo album di Lost Scores.

Il novizio
Il novizio

Il debutto cinematografico della scrittrice/regista/co-montatrice Lauren Hadaway è un'esperienza sensoriale intima e potente.

Grazia incredibile
Grazia incredibile

Amazing Grace sono due giorni di chiesa battista condensati in 90 minuti e iniettati direttamente nella tua anima.

Viveik Kalra su Accecato dalla luce, Alla scoperta di Bruce Springsteen, Cosa c'è dopo e altro
Viveik Kalra su Accecato dalla luce, Alla scoperta di Bruce Springsteen, Cosa c'è dopo e altro

Un'intervista con Viveik Kalra, che fa il suo debutto come attore nel film ispirato a Bruce Springsteen, Blinded by the Light.