Lo zio Charlie porta eccitazione in una piccola città

Recensioni

Joseph Cotten e Teresa Wright.
Offerto da

  Grande film Nessuno avrebbe mai accusato 'Shadow of a Dubbio' di essere plausibile, ma è inquadrato in modo così distintivo nel Stile Hitchcock che suona con fermezza e non esce mai dalla storia. Dopo metti in dubbio l'assurdità di due investigatori che seguono un sospetto di New York in California, apparentemente senza essere sicuro del suo aspetto, e impiccato in giro pigramente fuori dalla sua residenza per settimane mentre chiacchierava con il sospetto nipote; uno di loro alla fine propone persino il matrimonio. Né ne siamo convinti la nipote, credendo che suo zio sia un assassino di vecchiette, glielo avrebbe permesso compra il suo silenzio promettendo di lasciare la città (perché la sua colpa 'distruggerebbe sua madre').

Uno dei soggetti preferiti di Hitchcock era L'uomo innocente Accusato ingiustamente. In 'Shadow of a Doubt', non c'è possibilità di farlo innocenza. È chiaro fin dall'inizio che lo zio Charlie ( Giuseppe Cotten ) è il famigerato 'Merry Widow Killer', e più di una volta Hitchcock si interrompe fantasie da incubo di (presumibilmente) vedove allegre che ballano il valzer. Prima vediamo Charlie sdraiato sul letto, fumando un sigaro, quando raccontato dalla sua padrona di casa due gli uomini avevano chiesto di lui. Li vede in piedi nell'angolo al piano di sotto, fa le valigie con i contanti, esce di casa e cammina audacemente proprio davanti a loro. Questo dimostra che non sanno che aspetto ha, ma non perché non dovrebbero esserlo interessato a qualunque uomo che lascia la pensione. Il l'incompetenza, e il conto spese apparentemente illimitato, di questi due poliziotti lo è uno dei motivi per cui l'azione può durare diverse settimane.

di Charlie la nipotina Charlotte ( Teresa Wright ), soprannominato 'Young Charlie' dopo suo zio, lo ha idolatrato per anni e se ne lamenta con la sua famiglia la vita non sarebbe così noiosa se facesse loro visita. Sorprendentemente, quel giorno loro ricevere un telegramma dicendo loro di aspettarlo. In un noto colpo Hitchcock mostra il treno di Charlie che arriva sotto una minacciosa nuvola di fumo nero. Lui ha è arrivato a Santa Rosa, in California, un esempio di piccole città che avrebbero potuto modellato per Norman Rockwell Sabato Posta serale copertine.

Il la città e la famiglia Newton svolgono ruoli importanti nel film e potrebbero rivelare I sentimenti interiori di Hitchcock. Ha sparato tra la fine del 1941 e l'inizio del 1942, al all'inizio della seconda guerra mondiale, in un momento in cui non poteva visitare la madre morente a Londra a causa delle restrizioni in tempo di guerra. In seguito ha accreditato la cordialità della città per aver reso questo il più piacevole di tutti i suoi luoghi cinematografici. Il suo enfasi sulla confortevole casa di Newton, un quartiere loquace, un poliziotto all'angolo che conosce il nome di tutti, i pasti serali attorno a un grande tavolo da pranzo: tutto sommato a una sicurezza che stavano cercando sia lui che lo zio Charlie, e Charlie rapsodizza sulle gioie della casa e della famiglia. Lo zio in visita è così veloce abbracciato dal comune vi è addirittura una cerimonia in suo onore.

Che cosa cominciamo con, quindi, l'innocente famiglia Newton e lo zio sinistro, che si trasferisce nella stanza del giovane Charlie in cima alle scale. Anche in famiglia sono suo padre Giuseppe ( Enrico Travers ), sua madre Emma ( Patrizia Collinge ), e la sua giovane sorella Ann (Edna May Wonacott) e il fratello Roger (Charles Bates). Travers aveva circa 60 anni e Collinge circa 50 quando è stato girato il film, e guardano al vecchio lato per i genitori di Ann e Roger, ma sono adatti per il simbolismo della torta di mele del film. Il vicino di casa, che entra senza bussare, è Herb ( Hume Cronyn , al suo debutto cinematografico). Lui e Joseph sono un crimine appassionati e trascorri molto tempo in dibattiti sui metodi per commettere un perfetto omicidio. Le loro parti sono divertenti di per sé, e ancora di più a causa dello zio Il disagio di Charlie. Il suo metodo preferito è lo strangolamento a nudo mani.

Così ora sono tutti sul palco. Lo zio, la famiglia, il vicino, i poliziotti (in particolare il giovane e attraente detective Jack, interpretato da MacDonald Carey , che cade innamorato del giovane Charlie). Con lo zio Charlie apparentemente contento di trascorrere il resto della sua vita a Santa Rosa, Hitchcock aveva bisogno di qualcosa per creare un'ombra senza dubbio, e suppongo che il suo MacGuffin questa volta sia una storia sul giornale sull'assassino della vedova allegra. Questa storia potrebbe essere passata inosservata se lo zio Charlie non ha tentato incautamente e senza successo di nasconderlo. Che si innesca Il crescente sospetto della giovane Charlie che in suo zio debba esserci di più appare. Charlie ha un lato oscuro della sua natura, un modo di socchiudere gli occhi e apparentemente minaccioso, che è poi, un po' goffamente, spiegato da una testa infortunio quando era giovane.

Il motore della trama coinvolge quindi i sospetti del giovane Charlie e di suo zio paranoia e goffi tentativi di ucciderla, come se ciò potesse portare a termine qualcosa di più che confermare i sospetti di Jack il poliziotto. Come le trame vanno, questo uno non è un capolavoro di Hitchcock, ma funziona perché genera suspense; quanto si avvicinerà alla verità la nipote prima di essere uccisa o di avere ragione? Durante la durata della pellicola, gli elementi si ingranano tutti in modo efficiente; è in seguito che le debolezze diventano evidenti.

Tanto dell'effetto del film deriva dalle sue immagini. Hitchcock era un maestro del stile compositivo classico hollywoodiano. È possibile riconoscere uno dei suoi film dopo circa un minuto interamente a causa del posizionamento della telecamera. Ha usato ben noto il linguaggio della fotocamera solo un po' più elegantemente. Guarda qui come ingrandisce lentamente nei volti per mostrare un riconoscimento o una paura nascenti. Guardalo mentre usa i colpi di inclinazione per mostrarci cose che non sono come dovrebbero essere. Usa luci a contrasto e aree in ombra all'interno della cornice per fare affermazioni morali, a volte dentro anticipazione prima che siano indicati. Ho trovato mentre insegnavo molti dei suoi film con la tecnica stop-action colpo per colpo, che non una singola inquadratura viola la teoria compositiva.

Non molti registi erano più affezionati alle scale di Sir Alfred. Impongono un gerarchia di potere e debolezza. Può sembrare un personaggio in cima alle scale incombere o essere in pericolo di ribaltamento, a seconda che il POV sia alto e basso. Il flusso alla casa risale il marciapiede, sul portico, attraverso il porta e direttamente su per le scale. Ci sono scale esterne sul retro, ed entrambe le scale sono usate per brevi sequenze di minaccia e fuga. Nota come molte variazioni degli angoli della telecamera e dell'illuminazione che Hitchcock usa con le scale. Li considerava un dispositivo ideale per introdurre squilibrio in altro interni orizzontali. Erano così importanti per lui, così memorabilmente usati, che io può nominare alcuni dei suoi titoli e se li hai visti te ne ricorderai immediatamente le scale: 'Notorious', 'Psycho', 'Strangers on a Train', 'Frenzy' e ovviamente 'Vertigo'.

Joseph Cotten e Teresa Wright fanno tutto il lavoro pesante nel reparto di recitazione. Il altri personaggi sono fasci di cliché. Una delle ispirazioni di Hitchcock per il film era 'Our Town' di Thornton Wilder, che infiammava il suo desiderio domestica in un momento in cui la Gran Bretagna era già in guerra. In un certo senso sono due film qui: Un Hitchcock e una fantasia nostalgica di una piccola città. Così innocente è la città in cui lo zio Charlie entra nella banca dove si trova Joseph Newton presidente, deposita decine di migliaia di dollari in banconote dalla sua valigetta, e Joseph non fa mai una domanda. Ai Newton non viene dato molto sospetto. I due investigatori a un certo punto inventano una storia stravagante che sono lavorando a un'indagine nazionale che richiede loro di fotografare le stanze Gli americani ci vivono. Naturalmente sperano di iniziare con la residenza di Newton, e La stanza di zio Charlie. Le scale anteriore e posteriore sono molto utilizzate qui. Come molte famiglie di banchieri crederebbero a quella storia?

Cotten ha una delle scene migliori della sua carriera, in una conversazione su una fiaba. Il suo il lato oscuro prende il sopravvento e si ritrova a pronunciare queste parole straordinarie: 'Le città sono piene di donne, vedove di mezza età, mariti morti, mariti che hanno passato la vita a fare fortuna, lavorando e lavorando. E poi loro muoiono e lasciano i loro soldi alle loro mogli, alle loro sciocche mogli. E cosa fanno le mogli fanno, queste donne inutili? Li vedi negli hotel, i migliori hotel, ogni giorno a migliaia. Bere i soldi, mangiare i soldi, perdere il soldi al ponte. Giocare tutto il giorno e tutta la notte. Odore di denaro. Fiero di i loro gioielli ma di nient'altro. Donne orribili, sbiadite, grasse, avide... Sono sono umani o sono animali grassi e ansimante, eh? E cosa succede agli animali quando diventano troppo grassi e troppo vecchi?' Penso che possa essere la cosa più eloquente Hitchcock non ha mai permesso un assassino.

Raccomandato

Osservazioni di uno scettico sulla stagione dei premi, parte terza: La bassa scintilla della stanchezza da Oscar pre-Oscar
Osservazioni di uno scettico sulla stagione dei premi, parte terza: La bassa scintilla della stanchezza da Oscar pre-Oscar

Pronostici di Oscar e un commento sullo stato generale di malessere deluso che sembra prendere il sopravvento sui blogger di Oscar in questo periodo dell'anno.

TIFF 2014: Scavare un po' più a fondo con 'The Last Five Years', 'Paper Planes', 'The Reach'
TIFF 2014: Scavare un po' più a fondo con 'The Last Five Years', 'Paper Planes', 'The Reach'

Un rapporto su TIFF 2014, con 'The Last Five Years', 'Paper Planes' e 'The Reach'.

Boia
Boia

Un knock-off di Cheapo Seven che si sarebbe tentati di suggerire è al di sotto del talento di tutte le persone coinvolte, ma sapevano in cosa si stavano cacciando quando l'hanno letto.

Il re della commedia
Il re della commedia

'Il re della commedia' di Martin Scorsese è uno dei film più aridi, dolorosi e feriti che abbia mai visto. È difficile credere che Scorsese ce l'abbia fatta; invece della vita in una grande città, della violenza e della sessualità dei suoi film come 'Taxi Driver' e 'Mean Streets', quello che abbiamo qui è un ritratto agonizzante di persone sole e arrabbiate con le loro emozioni tutte strettamente represse. Questo è un film che sembra pronto ad esplodere, ma in qualche modo non lo fa mai.

Uno schema distintivo: il leggendario costumista Sandy Powell in 'Wonderstruck'
Uno schema distintivo: il leggendario costumista Sandy Powell in 'Wonderstruck'

Un'intervista con la costumista tre volte vincitrice di Oscar Sandy Powell sul suo lavoro nel nuovo film di Todd Haynes, 'Wonderstruck'.

NYFF 2014: I film del weekend di apertura 'La Sapienza' e 'Gone Girl' mostrano la profondità artistica del Fest
NYFF 2014: I film del weekend di apertura 'La Sapienza' e 'Gone Girl' mostrano la profondità artistica del Fest

Questo è un dispaccio sul primo fine settimana del NYFF 2014, tra cui 'La Sapienza' di Green e 'Gone Girl' di Fincher.