L'arroganza è stata mangiata dalla musica: Armen Ra e Matt Huffman in 'When My Sorrow Died: The Legend Of Armen Ra and The Theremin'

Interviste

Ho iniziato con arroganza e l'arroganza è stata divorata dalla musica. '

Quindi il thereminista Armen Ra descrive la sua evoluzione artistica, in un'intervista una settimana prima di un documentario sulla sua vita e arte, 'When My Sorrow Died: The Legend Of Armen Ra & the Theremin' si apre per una settimana di fidanzamento a New York City, dal 13 al 19 novembre, presso Cinema Village del centro.

I recital di Ra's, in cui mescola standard e musica d'opera e la musica classica della sua casa ancestrale, l'Armenia, sono eventi magici ed eterei. Il Theremin è uno strumento elettronico che crea il suo suono inquietante tramite manipolazioni di campi creati elettronicamente nell'aria stessa. Le sue qualità 'inquietanti' sono evidenti nella colonna sonora di 'The Day The Earth Stood Still', mentre Brian Wilson ha esplorato il potenziale più espressivo dello strumento nella canzone dei Beach Boys 'Good Vibrations'. Un intero precedente documentario sullo strumento e la sua affascinante storia, intitolato “ Theremin: un'odissea elettronica ”, uscito nel 1993.

“When My Sorrow Died” mostra come Ra, nato Armen Hovanesian in Iran, ha ampliato i confini dello strumento e racconta anche una commovente storia personale. Ra ha perso il suo paese d'origine quando aveva dieci anni e la rivoluzione iraniana ha portato l'Ayatollah al potere. Cresciuto gay in un'America sconosciuta, Armen, ossessionato dalla musica e dal cinema, è diventato un ragazzo di club e un artista drag a New York, e ha trascorso così tanto tempo vivendo pericolosamente che quasi si è perso. La sua scoperta del Theremin, sul quale è venuto a suonare non solo canzoni e arie, ma anche musica classica armena, gli ha dato una nuova prospettiva di vita. Ha suonato nelle sale da concerto di tutto il mondo, è stato in tournée come gruppo di supporto Nick Cave , e suonato su registrazioni di artisti diversi come Antony and the Johnsons e Selena Gomez . Il film sulla sua vita e la sua arte coincide con un ritorno alle esibizioni dopo un licenziamento di diversi anni.

Ora sarebbe probabilmente un buon momento per ammettere che questo film mi colpisce personalmente oltre il mio occhio critico disinteressato. Armen è un mio vecchio e caro amico, e nel film ci sono anche alcuni filmati d'archivio girati da me. Quindi puoi prendere la mia raccomandazione del film con le pinze, se lo desideri, anche se penso che sia davvero molto buono ... ma ... beh, non pensavo che il mio legame con Armen avrebbe precluso un'intervista, quindi ho organizzato per parlare con Armen e il produttore esecutivo del film Matt Huffman, ora a New York per la corsa all'apertura del film qui. (Matt è originario di Los Angeles, mentre Armen vive sulla costa occidentale da circa un decennio.) Ci siamo incontrati al negozio di musica vintage Retrofret (quello è il proprietario di Retrofret Steve Uhrik con Ra nella foto qui sotto) che ha un Theremin vintage, costruito dall'inventore dello strumento Leon Theremin in persona, in officina, che Armen ha campionato prima di iniziare a parlare.

Matt, parlami un po' di te e di come è nato il film.

Matt Huffman (MH): Sono cresciuto nel cinema e nelle arti; mia madre ha scelto Clint Eastwood per trent'anni, e mio padre era un attore. Ho dovuto chiudere il cast di 'Letters From Iwo Jima' perché mia madre è morta nel mezzo. E dopo sono entrato in depressione, perché tutti quelli che vedevo si scusavano e parlavano di mia madre... quindi me ne sono andato. Sono andato in assicurazione.

Ma Armen divenne presto il mio vicino di sopra nel luogo in cui vivevo. Prese un appartamento che avevo abitato in precedenza. È così che è iniziato. Un giorno sono tornato a casa per trovare questo suono, per tutto il cortile. Il direttore dell'edificio disse: 'Questo è Armen Ra! È il più grande giocatore di Theremin al mondo!” E io ho detto: “Wow! Si allena tutti i giorni?'

Presto diventammo amici e Armen mi raccontava queste fantastiche storie di New York. Stava cercando di trasformarli in un libro e mi ha chiesto di aiutarlo a scriverli. Mi sono ritrovato con diversi quaderni pieni di storie. Stavo tornando al cinema, lavorando con Susan Smith, addetta al casting e produttrice, che mi diceva che stavo arrivando al punto in cui avrei dovuto staccarmi, iniziare a fare le mie cose. Ho iniziato a cercare un progetto; [nel frattempo] il libro con Armen non stava venendo insieme. Mi chiedevo se potessimo farne un film, ma non sapevo come avremmo ricreato tutte queste storie. E Armen non voleva animare nulla, o fare qualcosa del genere. E ho detto che non sapevo come avremmo potuto farlo se avessimo dovuto mantenere tutto nel presente. E lui disse: 'No no, ho tutto qui'. E andò sotto il letto e tirò fuori una piccola borsa. Che conteneva tutti questi vecchi nastri VHS e alcune bobine di pellicola da 8 mm che erano state contrabbandate fuori dall'Iran. Li ho presi e li ho digitalizzati... quando ho visto il filmato, ho capito che avevamo il materiale di cui avevamo bisogno. Tra le altre cose, non avevo mai visto un drag del genere, quello che ho visto nel filmato degli spettacoli dei giorni del drag di Armen.

Mi piace tirare per gli sfavoriti. Non mi piacciono i film sulla violenza, non mi piacciono i film misogini, non voglio mettere nulla al mondo con cui non voglio convivere. E la storia di Armen diventava sempre più potente e positiva man mano che la esaminavo. Ma avevo bisogno di un'altra cosa. Avevo bisogno che Armen si esibisse di nuovo, perché nel momento in cui tutto questo si stava realizzando, Armen non si esibiva sul palco da tre anni.

Armen Ra (AR): Dopo la morte di mio padre, non ho giocato per tre anni. Mi sono allenato ogni giorno.

MH: Abbiamo deciso di fare una specie di film da concerto, sul ritorno di Armen sul palco. Armen aveva incontrato ed era rimasto colpito da un giovane regista di nome Robert Nazar Arjoyan , che, come Armen, è di origine armena: si sono incontrati all'Armenian Film Festival un anno prima. È un pensatore acuto, veloce e un grande regista: lo chiamiamo 'Nazo'. Quello di cui avevamo bisogno prima era un po' di proof of concept, per vedere se avrebbe funzionato. Non solo per me e per l'equipaggio, ma anche per Armen, che su alcuni punti era molto scettico. Così Nazo e Armen hanno elaborato quello che è diventato il nostro trailer di Indigogo.

AR: In cui, ovviamente, dovevo essere Norma Desmond!

Ma ero terrorizzato, perché era una vera linea da oltrepassare perché chiedi soldi… questo ti dice quanto interesse c'è davvero. E detto questo, abbiamo avuto una persona che ci ha dato diecimila dollari e se non l'avesse fatto non avremmo raggiunto il nostro obiettivo. In un giorno, il nostro finanziamento è passato da $ 2.000 a $ 12.000. E non potevo crederci. Ed era da Singapore, e non siamo riusciti a raggiungere il donatore, e ho pensato, beh, questo è spam. Ma non lo era. Era una persona molto ricca di Singapore che era coinvolta nella cultura del drag e la prima volta che è andato su Indiegogo ha visto quel mio ritratto sul sito, ha guardato il trailer e ha dato diecimila dollari.

MH: Lui e il suo partner stavano cercando di investire in qualcosa solo per vedere cosa ne avrebbero fatto, perché stanno testando le acque per vedere se vogliono produrre altre cose. Ed è molto contento di quello che abbiamo fatto. Stiamo cercando di andare a Singapore e lavorare con lui e il film. L'obiettivo di questo film è farlo vedere a quante più persone possibile, perché li ispira. Non stiamo cercando di fare soldi a palate, ma pensiamo che il film possa aumentare la consapevolezza e ispirare.

AR: Facciamo le proiezioni ora dove suono dopo, ed è andata davvero bene. All'inizio ero titubante perché ho pensato: 'Mi hanno osservato per un'ora e mezza. Penso che ne abbiano avuto abbastanza'. Ma era l'esatto contrario. E la dinamica è cambiata rispetto alle mie esibizioni in concerto. Quando esco dopo il film, non solo mi conoscono completamente, perché come concertista, sono un bellissimo straniero alieno che esegue questa musica eterea, e questo è tutto il contesto che hanno, ma qui hanno guardato il mio L'intera storia. Mi conoscono, fanno il tifo per me. Sto dicendo loro sullo schermo quanto sia difficile tutto, e quando esco, sono già una specie di grande star perché mi hanno appena visto in un film. Quindi diventa una vera e propria continuazione della storia che è stata sullo schermo e il pubblico ne è molto commosso. Come lo sono io! Hanno investito in questo personaggio. E questo è stato nei luoghi tradizionali. Non luoghi LGBT. E abbiamo sempre avuto grandi reazioni. Dagli adolescenti ai vecchi armeni, che sono molto colpiti dalla musica armena che suono.

Era strano allora ed è più strano adesso. Non mi riferisco al personaggio. Quando arrivo lassù... sono io che mi sto esercitando, sono io che mi sto innervosendo, sono io che sto impazzendo prima dello spettacolo... ma quando suono, è come se qualcos'altro prendesse il sopravvento. Il respiro cambia, il che mi dice che starò bene, ed è come se diventassi la musica. Guardo sempre in basso, non so cosa sta succedendo, a un certo punto dimentico dove sono. Sono felice che le persone riescano a piangere perché so che le sta alleviando. Questo è ciò che amo della musica triste. Non mi rende più triste. Allevia la mia tristezza. Mi sento strano a dire 'io' perché non mi sembra di farlo. So di aver provato la meccanica ma quando sono lassù... non sto cercando di renderlo mistico, ma lo è. Quindi onestamente un po' imbarazzato. Per natura sono un po' timido.

Sì, lo so di te. Molte persone tendono ad avere l'impressione che le persone trascinanti siano estroverse, ma molte di loro sono timide e tu puoi essere dolorosamente timido. Sei anche molto esigente in materia di estetica e praticamente tutto il resto. Quindi devo chiederti, quanto dolore ti ha procurato doverti esporre a questa misura nei segmenti delle interviste e così via?

AR: Dover rivivere il passato più e più volte è stato molto faticoso. Soprattutto perdere la tua casa, la tua famiglia e tuo padre. Non ci ripenso anni dopo, ma questo è il fulcro della mia tristezza, che ho da decenni: che non sono mai tornato a casa. Sono ancora in vacanza.

MH: Quando ho iniziato a guardare i primi nastri, le cose della CNN con Jeannie Moos, puoi vedere la timidezza, l'autoironia, quando chiama il Theremin ' la mia macchina Callas ' e così via. La fiducia e gli anni ti hanno condito in questa nave. E la stessa cosa è successa nei tre fine settimana in cui abbiamo girato le interviste di Armen. Il primo fine settimana, Armen parlava della sua infanzia e cose del genere, il secondo fine settimana era a letto, il terzo fine settimana sul divano. Quando stavamo montando, abbiamo visto questa evoluzione del “personaggio” fino al punto in cui alla fine si vede questo maestro. Questo non solo ci ha davvero aiutato con l'arco narrativo, ma ha anche mostrato quanto velocemente Armen si adatti, e più si sente a suo agio con quello che sta succedendo, più vedi che la maestria si esercita.

AR: Mi sento come se quello che faccio sia un servizio, e sono grato per il dono, perché è un dono. Non so come gioco così bene. Ma sapevo presto che avrebbe funzionato. Perché sono molto critico. Soprattutto con la musica. Ma non avevo, subito prima di iniziare a fare questo, niente per cui vivere. Tutti mi dicevano che ero così bella, così grande e così talentuosa, e ho già 31 anni e sono un ubriacone e sono un cocainomane e non voglio più fare il drag, e tutti i miei amici iniziano sta morendo. Pensavo di non avere motivo di vivere, a parte mia madre, come in 'Non ucciderti mentre tua madre è ancora viva'.

E sono ossessionato dalla musica, sento queste voci che mi dicono 'avresti dovuto continuare con le lezioni di piano, avresti dovuto rimanere con le lezioni di violino, avresti dovuto andare al college...' E ho trovato questo strumento. E quando ho imparato “ madame farfalla ' e l'ho suonato e ho visto che la gente piangeva ... quando ho iniziato, voglio dire, non ero cattivo, ma non ero nemmeno bravo. Era abbastanza buono e stava colpendo le persone... ma man mano che andava avanti, è cambiato. Ho iniziato con arroganza e l'arroganza è stata divorata dalla musica. Quindi in questo momento, a queste proiezioni, a volte ci sono centinaia di persone che vogliono parlare con me. Gliene sono grato ma... non sono d'accordo con loro. Ci sto vivendo dentro. Non sono così bravo, non sono così talentuoso... So di essere carino [ride], ma non è né qui né là. Quando si è trattato di questo, non è affatto lo stesso tipo di prestazioni del trascinamento. È una specie di chiesa per me. Ecco perché deve essere tranquillo, tutti devono essere seduti, non suono nei club… è intrattenimento, sì, perché la presentazione è bella, l'illuminazione è bella, è bello il trucco… ma è anche come una guarigione. Sono guarigioni musicali. Non voglio assecondare. Questo è ciò che suonerò. Canzoni che amo. 'Mi innamoro troppo facilmente', a causa di Chet Baker. 'L'estate', Shirley Bassey. Tutte le arie sono Callas. [Ride] Qual era la domanda?

Quando il mio dolore è morto_TRAILER_V5.0.1_web da I Vendicatori Karmici Su Vimeo .

Raccomandato

Le ambiziose cascate di utopia di Hulu mescolano fantascienza, hip-hop e sdolcinato dramma adolescenziale
Le ambiziose cascate di utopia di Hulu mescolano fantascienza, hip-hop e sdolcinato dramma adolescenziale

Una recensione della nuova serie di Hulu Utopia Falls, che debutterà il 14 febbraio.

Danzig the Director, Tammy and the T-Rex, Joe Bob Briggs and More: A Preview of Cinepocalypse 2019
Danzig the Director, Tammy and the T-Rex, Joe Bob Briggs and More: A Preview of Cinepocalypse 2019

Un'anteprima del festival Cinepocalypse di Chicago, in programma dal 13 al 20 giugno al Music Box Theatre.

La Biblioteca presidenziale Abraham Lincoln e la Fondazione Ebert sponsorizzano il concorso cinematografico No Malice per bambini e giovani adulti in tutto l'Illinois per promuovere la guarigione razziale
La Biblioteca presidenziale Abraham Lincoln e la Fondazione Ebert sponsorizzano il concorso cinematografico No Malice per bambini e giovani adulti in tutto l'Illinois per promuovere la guarigione razziale

Un articolo sull'inaugurale No Malice Film Contest presentato dall'Abraham Lincoln Presidential Library and Museum e dalla Roger and Chaz Ebert Foundation.

Storia del lato ovest
Storia del lato ovest

C'è così tanta bellezza in questa storia del West Side.