John Lee Hancock e John Fusco in The Highwaymen, Raccontare una storia diversa di Bonnie & Clyde e altro ancora

Interviste

Quasi tutti possono dirti i nomi, almeno i nomi di battesimo, della famigerata coppia che ha rapinato banche, negozi e distributori di benzina nei primi anni '30 fino a quando non sono stati uccisi dalle forze dell'ordine. Bonnie e Clyde sono stati immortalati nel film una mezza dozzina di volte, incluso il Arthur Penn protagonista classico Faye Dunaway e Warren Beatty , e in altri media, recentemente a Taylor Swift canzone e un episodio di 'Rap Battles of History'. Ma scrittore Giovanni Fusco e regista John Lee Hancock pensa che il fulcro della storia dovrebbe essere sugli ex Texas Rangers che li hanno rintracciati. Il loro nuovo film, ' I banditi ' stelle Kevin Costner come Frank Hamer e Woody Harrelson come Maney Gault, con Kathy Bates nei panni del roboante governatore del Texas Ma Ferguson.

In un'intervista a Roger Ebert.com hanno parlato di come i due personaggi contrastano e si bilanciano tra loro e di come i film storici riflettano sempre più il tempo in cui sono realizzati che il tempo in cui stanno rappresentando.

John Fusco, l'idea di mascolinità è un tema in molti dei tuoi film, come 'Young Guns' e ' Signore .” In che modo questo film affronta cosa significa essere un uomo?

JOHN FUSCO: Non penso tanto alla mascolinità quanto al tipo di etica individuale e robusta che ronza attraverso il western americano. Sono sempre stato affascinato dal West americano e dal Western. Non abbiamo un Odissea o un Illiade in America, quindi, l'American Western è una specie di storia del personaggio americano. Sono stato anche affascinato dai personaggi con cui il tempo è passato.

John Lee Hancock , Voglio chiederti della scena meravigliosamente girata in cui gli uomini guardano attraverso la casa. Sono rimasto così colpito dall'immagine quando le vediamo incorniciate dallo specchio sul comò. Cosa significa quella scena nel contesto del film?

JOHN LEE HANCOCK: Per me questo è sempre stato un viaggio di questi due uomini che erano due metà della stessa persona, con Maney che era la coscienza dei due. Entrambi conoscono questo lavoro. Hanno un lavoro terribile e un dono terribile, e sanno il tributo che avrà sulla loro anima perché l'hanno già fatto.

Maney è più il ragazzo che lo indossa sulla manica e Frank è quello che lo spinge verso il basso, anche se si spera che alla fine del film si renda conto che anche lui infastidisce, ma sta affrontando la cosa in modo diverso. Quindi, in questo modo, penso alla tua domanda precedente, è una specie di un'era di mascolinità che è passata in termini di ciò, di ciò che porti e di ciò che spingi verso il basso.

Ma la casa avrebbe sempre dovuto essere - voglio dire prima, si spera, è inquietante e spaventoso e tutto il resto, ma mostra anche i due lati diversi, Frank è il ragazzo che è completamente investigativo - sta guardando e sta guardando i piatti sul tavolo, quanti piatti e quante persone stanno qui e questo genere di cose.

John Lee Hancock e Woody Harrelson

Mentre Maney è attratto dal lato umano di ogni cosa. Si ferma persino e vede l'immagine di due sorelle che sembrano gemelle identiche. È un taglio molto veloce ma attira i suoi occhi. Le persone e l'umanità lo interessano. Sta guardando i calzini e gli stivali per terra, sì, in modo investigativo, ma il modo in cui può capire la casa è diverso da Frank. E quando salgono al piano di sopra abbiamo già intuito il fatto che lui dice di non aver mai sparato a una donna prima, e questo lo terrorizza e questo è già un lavoro di merda.

Ma penso che quando salirà al piano di sopra, e io sono stato accuratamente progettato con il DP, John Schwartzman , ho detto: 'Qui è dove cammineranno, ecco cosa faranno ed ecco cosa voglio qui perché è qui che stanno andando Maney e Frank. Frank vedrà le sigarette con il rossetto su di loro. Maney sta andando qui al comò con le foto delle famiglie, e pennellini e cose del genere e rossetti. '

Rendiamogli sempre più difficile premere il grilletto alla fine. E Woody ci ha saltato sopra. Gli ho detto: 'Prendi tutto ciò che vuoi o fai qualsiasi cosa e la prima cosa che ha fatto è stata guardare la foto e metterla giù'. E poi volevo anche assicurarmi di avere i due specchi che si muovevano in modo da poter riprodurre l'intera scena.

Ma si tratta solo delle differenze di personalità, e ovviamente alla fine della scena Maney si imbatte in una spazzola per capelli e ne sta strappando dei bei capelli rossi, e puoi vedere e questo lo preoccupa molto. Anche al punto in cui vede Frank, anche se Frank gli dà l'inferno per tutto il viaggio, questa volta dice: 'Stai bene?'

Puoi vedere che è preoccupato, un amico per un altro, come: 'Sei all'altezza perché sono preoccupato per te in questo momento'. E penso che anche il pubblico dovrebbe esserlo.

La decisione di mostrare solo scorci di Bonnie e Clyde per tutto il film, non i loro volti fino alla fine, era nella sceneggiatura?

JLH: Sì. L'idea della sceneggiatura che John ha scritto era che a volte ci incrociamo con Bonnie e Clyde, ma non li vediamo mai bene. E così John, il mio DP e io stesso abbiamo detto: 'Mettilo sotto steroidi, rendiamolo come un romanzo grafico. Rendiamo i colori davvero brillanti e papavero, rendiamo interessanti le montature e rendiamo l'auto brillante e sexy. Costruiamo il fatto che queste sono due persone molto, molto, sexy e pericolose da cui siamo attratti.' Quindi la prima volta che vedi Bonnie a fuoco è solo il suo piede con le scarpette bianche che escono in un campo fangoso. E il nostro costumista Daniel Orlandi ha detto: 'Finalmente ho un primo piano per i miei vestiti ed è tutto fangoso'. Quindi va lì dentro e pulisce tutto tra una ripresa e l'altra.

John Lee Hancock e Kathy Bates

Voglio saperne di più su Ma Ferguson. Si merita il suo film.

JF: Era un personaggio reale e così pieno di battute sorprendenti, mentre stavo dicendo a Kathy [Bates] che a un certo punto stavano cercando di introdurre la lingua spagnola nei sistemi scolastici del Texas, ed è entrata e ha detto: 'Guarda, se l'inglese era abbastanza buono per Gesù Cristo, è abbastanza buono per il Texas. Era colorata e ovviamente ha battuto la testa con Hamer e i vecchi Texas Rangers. E si credeva anche che fosse in gioco. Come ha detto Frank nel film, 'Perché non le hanno semplicemente scritto un assegno invece di un jailbreak?' Perché ha concesso la grazia. E quindi ad Hamer questo non piaceva, non tollerava i politici corrotti.

JLH: Quando Pa Ferguson, suo marito, era il governatore, fu mandato per appropriazione indebita. Non è andato in prigione ma è stato cacciato dal suo ufficio. E così la mamma ha ottenuto il lavoro. E poi c'è stato un altro governatore nel mezzo e ha deciso di correre e papà ha detto: 'Sì, siamo tornati'. E lei dice 'Papà, ce l'ho ora, l'hai rovinato la prima volta, quindi fammi avere da solo la seconda volta'. Lei è piuttosto il personaggio.

Ne ho parlato con Kathy mentre stavamo facendo 'The Blind Side'. Ho detto: 'Devi interpretare Ma Ferguson', e lei ha detto: 'Chi è Ma Ferguson?' e dissi: 'Il governatore del Texas e una delle prime governatrici donne'. E poi sono passati gli anni. E il film è stato annunciato e ricevo subito una chiamata dall'agente di Kathy che mi dice: 'Le hai promesso quel ruolo' e io dico: 'Sì, l'ho fatto e ci arriverò la prossima settimana e sta arrivando'.

Quali sono state alcune delle sfide nell'evocare gli anni '30 e cosa è stato importante ottenere nel modo giusto?

JLH: Abbiamo dovuto catturare il più possibile con la fotocamera. E poi devi cancellare trasformatori, ripetitori e strisce nelle strade che semplicemente non esistevano nel 1934. Ma più di ogni altra cosa c'era il casting. Siamo diventati in meglio un paese internazionale. Le persone si spostano in comunità diverse, le persone sposano persone di altri luoghi e tutti cominciamo a sembrare più simili. Quindi stavamo cercando volti d'epoca di un'epoca in cui non eravamo ancora così omogenei. Tutti gli extra sono espressi localmente. Abbiamo scacciato Houston, Wilmington, New Orleans, Shreveport e Dallas per i piccoli ruoli da oratore, e poi gli altri sono usciti tutti da Los Angeles.

Perché Bonnie e Clyde sono stati così ampiamente ammirati e perché sono diventati figure così affascinanti e durature?

JLH: Prima che esistesse il marchio, stavano facendo il marchio. Quando la foto di Bonnie è stata pubblicata, ha dato il via a una moda. Oggi avrebbero più follower su Instagram che Kim Kardashian , e avrebbero twittato più del nostro Presidente. Bonnie ha persino definito il popolo americano il suo pubblico.

JF: Clyde ha scritto una lettera a Henry Ford dicendogli che gli piace la sua macchina. Erano giovani amanti in fuga fuori dalla società.

JLH: Lo stavano 'attaccando all'uomo che me lo ha attaccato, quindi trascurerò il fatto che stai uccidendo le persone'.

JF: La gente ha proiettato quella cosa di Robin Hood su Bonnie e Clyde. Ma non lo stavano davvero attaccando all'uomo. Ci hanno giocato ed entrambi hanno avuto questa piccola fantasia contorta di essere come le star del cinema con pistole vere.

La versione Arthur Penn della storia era molto del suo tempo, gli anni '60. Com'è la versione del nostro tempo adesso?

JLH: Sì, un pezzo storico dice sempre di più sul tempo in cui è stato realizzato. Detto questo, questo script non è cambiato. Quindi avrebbe potuto essere un film di Clinton, o un film di Obama, o un film di Trump. Ma lo guarderai attraverso la lente del giorno.

Raccomandato

Osservazioni di uno scettico sulla stagione dei premi, parte terza: La bassa scintilla della stanchezza da Oscar pre-Oscar
Osservazioni di uno scettico sulla stagione dei premi, parte terza: La bassa scintilla della stanchezza da Oscar pre-Oscar

Pronostici di Oscar e un commento sullo stato generale di malessere deluso che sembra prendere il sopravvento sui blogger di Oscar in questo periodo dell'anno.

TIFF 2014: Scavare un po' più a fondo con 'The Last Five Years', 'Paper Planes', 'The Reach'
TIFF 2014: Scavare un po' più a fondo con 'The Last Five Years', 'Paper Planes', 'The Reach'

Un rapporto su TIFF 2014, con 'The Last Five Years', 'Paper Planes' e 'The Reach'.

Boia
Boia

Un knock-off di Cheapo Seven che si sarebbe tentati di suggerire è al di sotto del talento di tutte le persone coinvolte, ma sapevano in cosa si stavano cacciando quando l'hanno letto.

Il re della commedia
Il re della commedia

'Il re della commedia' di Martin Scorsese è uno dei film più aridi, dolorosi e feriti che abbia mai visto. È difficile credere che Scorsese ce l'abbia fatta; invece della vita in una grande città, della violenza e della sessualità dei suoi film come 'Taxi Driver' e 'Mean Streets', quello che abbiamo qui è un ritratto agonizzante di persone sole e arrabbiate con le loro emozioni tutte strettamente represse. Questo è un film che sembra pronto ad esplodere, ma in qualche modo non lo fa mai.

Uno schema distintivo: il leggendario costumista Sandy Powell in 'Wonderstruck'
Uno schema distintivo: il leggendario costumista Sandy Powell in 'Wonderstruck'

Un'intervista con la costumista tre volte vincitrice di Oscar Sandy Powell sul suo lavoro nel nuovo film di Todd Haynes, 'Wonderstruck'.

NYFF 2014: I film del weekend di apertura 'La Sapienza' e 'Gone Girl' mostrano la profondità artistica del Fest
NYFF 2014: I film del weekend di apertura 'La Sapienza' e 'Gone Girl' mostrano la profondità artistica del Fest

Questo è un dispaccio sul primo fine settimana del NYFF 2014, tra cui 'La Sapienza' di Green e 'Gone Girl' di Fincher.