Interruzione cinematografica

Roger Ebert

Da Michael McLoughlin, Denver, CO:

La prima volta che ho sentito parlare di Ebert è stato quando mi sono imbattuto in uno spettacolo in cui due critici combattivi mostravano una clip, commentavano un film e rispondevano alle critiche l'uno dell'altro. Questo è stato un cambiamento rispetto al guardare la solita critica di un recensore che copre film e teatro. Stuart Kline stava ancora facendo le recensioni per il canale 11 a New York in quel momento e lo spettacolo di Ebert e Siskel era un allontanamento dallo stile di recensione della critica. Per gli altri scrittori che hanno detto quanto hanno imparato sull'arte del cinema da Ebert leggendo le sue recensioni, voglio menzionare quanto più si può imparare dalle sue presentazioni di 'cinema interruptus' dove si prenderà del tempo per giorni per sedersi e parlare con il pubblico di un film, interrompendo scena per scena con commenti in corso.

I commenti potrebbero riguardare gli attori, le inquadrature, i riferimenti ad altri film che possono essere più o meno evidenti, o qualsiasi altra cosa possa venire in mente. Ho scoperto quanto fosse più informativo essere tra il pubblico quando stava girando un film a cui ha dato una recensione negativa. Se altri lettori hanno avuto l'opportunità di assistere a 'cinema interruptus' spero che possano raccontare ciò che hanno guadagnato stando tra il pubblico. Spero che la sua guarigione gli permetta di continuare a fare questi eventi partecipativi. Non vedo l'ora di poter partecipare di nuovo.

Da Jim Emerson: Adoro quelle sessioni di 'cinema interruptus', che Roger fa ogni anno alla Conferenza sugli affari mondiali a Boulder e altrove. Solo quest'anno l'ho visto recitare nel 1967 di Richard Brooks' Nel sangue freddo ,' insieme all'attore principale Scott Wilson , al Floating Film Festival di febbraio, e la brillante rivisitazione di Robert Altman del 1973 di un caso di Philip Marlowe, ' Il lungo addio .' Una volta che hai visto un film in questo modo, sei costretto a capire quale forma d'arte ricca e complessa può essere il cinema. Non vedo l'ora che arrivi il prossimo di Roger!

Raccomandato

Ebert recensisce i vincitori dell'Oscar
Ebert recensisce i vincitori dell'Oscar

Uno sguardo ai film, ai registi e alle performance tra i vincitori dell'Oscar 2007:

Gurinder Chadha, Sarfraz Manzoor, Viveik Kalra e Aaron Phagura nel loro film ispirato a Bruce Springsteen, Accecato dalla luce
Gurinder Chadha, Sarfraz Manzoor, Viveik Kalra e Aaron Phagura nel loro film ispirato a Bruce Springsteen, Accecato dalla luce

Un'intervista con i narratori e gli attori dietro il film ispirato a Bruce Springsteen, Blinded by the Light.

SOLUZIONI: Chicago Teens ha posti dove andare quest'estate
SOLUZIONI: Chicago Teens ha posti dove andare quest'estate

Una ristampa di un editoriale nel numero del 25 maggio 2022 del Chicago Sun-Times, di After School Matters che lavora in collaborazione con Boys & Girls Club di Chicago e Union League Boys & Club delle ragazze.

TIFF 2019: La storia personale di David Copperfield, Sound of Metal, Human Capital
TIFF 2019: La storia personale di David Copperfield, Sound of Metal, Human Capital

Considerazioni su tre film del TIFF, tra cui l'ultimo di Armando Iannucci.

Video Intervista: Katherine Waterston, Michael Fassbender e Ridley Scott su 'Alien: Covenant'
Video Intervista: Katherine Waterston, Michael Fassbender e Ridley Scott su 'Alien: Covenant'

Una video intervista con Katherine Waterston, Michael Fassbender e Ridley Scott su 'Alien: Covenant'.

Gioiosamente strano e senza paura: Stephanie Hsu su Tutto ovunque tutto in una volta
Gioiosamente strano e senza paura: Stephanie Hsu su Tutto ovunque tutto in una volta

Un'intervista con Stephanie Hsu, la star di successo di Everything Everywhere All At Once di Daniels.