Il Wiz

Recensioni

Poster per 'The Wiz': Michael Jackson, Diana Ross, Ted Ross, Nipsey Russell.
Offerto da

I tornado magici possono abbattere ovunque, immagino, e portarti nella terra di Oz. Sulla base di quella premessa meravigliosamente logica, il classico 'Il mago di Oz' è stato trasformato in un musical di Broadway chiamato 'The Wiz', e poi il musical cinematografico più costoso mai realizzato. Il film corrisponde al 1939 Judy Garland versione? Beh, no, non lo è (che film potrebbe essere?) ma come un nuovo approccio allo stesso materiale, è brillante, energico e divertente.

'The Wiz', regia di Sidney Lumet , è ambientato nell'odierna New York City e trova le sue ambientazioni in set fantasiosi che suggeriscono Harlem, Coney Island, i cortili delle scuole, il sistema della metropolitana e una fabbrica di sfruttamento. La nostra eroina, Dorothy, è stata trasformata da adolescente del Kansas a insegnante di colore di ventiquattro anni. E Diana Ross indossa lo stesso semplice abito bianco per l'intero film e proietta un'innocenza a occhi spalancati che cresce su di te.

Alcune anime rozze hanno suggerito, tuttavia, che 'The Wiz' mette a dura prova la nostra credibilità. Che un insegnante di ventiquattro anni dovrebbe essere troppo sofisticato per frequentare leoni codardi e spaventapasseri e uomini fatti di latta. Non prestare attenzione: i critici del genere non riconoscerebbero una strada di mattoni gialli se ne vedessero una.

Il Wiz chiede la nostra sospensione dell'incredulità e se la guadagna (dopo un inizio lento) in quel grande scatto di Dorothy e lo Spaventapasseri che ballano su un ponte di mattoni gialli verso le torri di Manhattan. Fino ad allora il gioco è stato un po' imbarazzante. Non capiamo davvero perché Dorothy sia così depressa alla cena di sua zia e, dopo che lei e il suo cane Toto sono stati trascinati via da una tempesta di neve, la scena nel parco giochi si trascina davvero. Un sacco di persone con i graffiti, disegnate sui muri, prendono vita e ballano come un coro di Broadway (che, ovviamente, lo sono), e poi Dorothy trova finalmente il suo primo mattone giallo.

È positivo che lo Spaventapasseri sia il primo compagno di viaggio che incontra; Michael Jackson riempie il ruolo con umorismo e calore. Nipsey Russel va bene anche come l'Uomo di Latta, ma Ted Ross in qualche modo scompare nel suo costume da leone, fatto dal truccatore. Non riusciamo a vederlo abbastanza per conoscerlo.

Ci sono molte belle scene nella Città di Smeraldo. Una sequenza di ballo, ad esempio, in cui The Wiz chiama i colpi e tutti si cambiano immediatamente i vestiti per rimanere alla moda. Un incontro con le montagne russe. Le scene nella metropolitana, dove Dorothy e le sue amiche sono inseguite da enormi e minacciosi bidoni della spazzatura che schioccano ferocemente le mascelle. E poi c'è la scena della fabbrica sfruttatrice, con la malvagia Evillene ei suoi scagnozzi motociclisti, che inizia con pura sporcizia e la trasforma in una sorta di magia.

Infine, proprio alla fine del viaggio, c'è Riccardo Priore nei panni di The Wiz, codardo nel cuore, pieno di dubbi, che si nasconde dietro i gadget elettronici che usa per schiavizzare la Città di Smeraldo e tenere a bada Evillene. Le canzoni diventano un po' appiccicose qui (ogni sorta di messaggi poco entusiasmanti su come puoi ottenere qualsiasi cosa se solo credi) ma Diana Ross sa come venderle e ha un assolo da virtuoso in una cornice totalmente oscura che ci ricorda Barbra Il numero di chiusura di Streisand tra ' Signora divertente .”

Il film ha grandi momenti e molta vita, effetti speciali e costumi sensazionali e Ross, Jackson e Russell. Perché non ci coinvolge così profondamente come ' Il mago di Oz '? Forse perché nasconde le sue scommesse volendo essere sofisticato e universale, infantile e consapevole, attraente sia per un pubblico di massa che per addetti ai lavori dei media. 'Il mago di Oz' è andato a fondo per il cuore della sua storia; ci sono volte in cui 'The Wiz' ha solo un tocco di troppo calcolo.

Raccomandato

Le ambiziose cascate di utopia di Hulu mescolano fantascienza, hip-hop e sdolcinato dramma adolescenziale
Le ambiziose cascate di utopia di Hulu mescolano fantascienza, hip-hop e sdolcinato dramma adolescenziale

Una recensione della nuova serie di Hulu Utopia Falls, che debutterà il 14 febbraio.

Danzig the Director, Tammy and the T-Rex, Joe Bob Briggs and More: A Preview of Cinepocalypse 2019
Danzig the Director, Tammy and the T-Rex, Joe Bob Briggs and More: A Preview of Cinepocalypse 2019

Un'anteprima del festival Cinepocalypse di Chicago, in programma dal 13 al 20 giugno al Music Box Theatre.

La Biblioteca presidenziale Abraham Lincoln e la Fondazione Ebert sponsorizzano il concorso cinematografico No Malice per bambini e giovani adulti in tutto l'Illinois per promuovere la guarigione razziale
La Biblioteca presidenziale Abraham Lincoln e la Fondazione Ebert sponsorizzano il concorso cinematografico No Malice per bambini e giovani adulti in tutto l'Illinois per promuovere la guarigione razziale

Un articolo sull'inaugurale No Malice Film Contest presentato dall'Abraham Lincoln Presidential Library and Museum e dalla Roger and Chaz Ebert Foundation.

Storia del lato ovest
Storia del lato ovest

C'è così tanta bellezza in questa storia del West Side.