Il destino del furioso

Recensioni

Offerto da

Cavalcando il successo di “ Direttamente da Compton ', il regista F. Gary Gray entra in uno dei franchise di maggior successo di tutti i tempi con 'The Fate of the Furious', l'ottavo episodio di una serie che sembra sempre più a prova di critica. Quanto sono grandi questi film? Hanno guadagnato quasi $ 4 miliardi in tutto il mondo, con l'ultimo che ha infranto il record della serie precedente, portando da solo $ 1,5 miliardi. Ci sono grandi franchising e poi c'è ' Il veloce e il furioso film, che hanno trovato la perfetta miscela di appeal internazionale, azione ridicola e, naturalmente, un'enfasi sulla 'famiglia', qualunque cosa significhi per te quella parola. Indipendentemente dalle recensioni, questa serie è troppo grande per fallire. Sarà in giro per molto tempo. Ma ciò non significa che non possiamo essere delusi dal fatto che 'The Fate of the Furious' abbassi nettamente il livello di qualità in questa serie per la prima volta in questo decennio.

Con una serie che è stata così ampia in termini di attrattiva critica, sembra che una dichiarazione di gusto sia appropriata. Non mi importava molto dei film finché ' Cinque veloci ' anche se ho convenuto che ' Fast and Furious: Tokyo Drift ” ha preso più rischi ed è stato più divertente del terribile secondo (' 2 Fast 2 Furious ') e forse il peggior quarto film ('Fast & Furious'). Ci sono voluti cinque film per capire il franchise, trasformandoli in montagne russe che alternavano scene d'azione da cartone animato e sincere conversazioni su famiglie improvvisate. Sembravano la risposta a 'E se realizzassimo l'intero film come quei pazzi pezzi di apertura dei film di Bond? Più la famiglia'. E la serie è migliorata solo con l'inclusione di volti nuovi come Dwayne Johnson , Jason Statham e Kurt Russell . Sì, sono ridicoli, ma è anche per questo che sono divertenti.

Allora, perché non è 'Il destino del furioso' Di più divertimento? Questa sarà la domanda su cui continuerai a tornare mentre guardi tutti i 136 minuti di questo film che è relativamente divertente rispetto ad altri blockbuster vuoti ma relativamente deludente rispetto ai punti più alti di questa serie. Innanzitutto, è un film che dura più di due ore e non ha quasi una trama. Dom Toretto ( vin Diesel ) tradisce la sua squadra dopo essere stato costretto a lavorare contro di loro da un supercriminale in stile Bond di nome Cipher ( Charlize Theron ). Lavorano per fermarlo e riportarlo nella loro 'famiglia'. Questo è tutto. In tutto, quasi tutti provano un'emozione e mezza. Michelle Rodriguez fa il massimo che può con la sua miscela di confusione e amore per l'uomo che potrebbe cercare di ucciderla ora. Jason Statham e Dwayne Johnson fanno molto con la rivalità dei loro personaggi, anche se sembra più un Shane Nero Commedia d'azione degli anni '80 che questa serie non ha mai fatto prima. Anche le impostazioni sembrano scarse in termini di scrittura. L'azione fa il giro del mondo in un modo che sembra calcolato per l'attrattiva internazionale più di qualsiasi uso reale della posizione. Immagino una lavagna nella stanza degli scrittori che dice 'Cuba=calda, Russia=fredda'. E mentre è diventato una specie di scherzo dire che questi film sono tutti incentrati sulla 'famiglia', qui funziona davvero come una stampella. Usano la parola più di una dozzina di volte, quasi come se fosse il ripiego quando non riuscivano a pensare a nient'altro dal punto di vista della trama per collegare le sequenze d'azione.

Ed è qui che entrano in gioco i difensori della Furious Flame con il ritornello che la trama non ha importanza per questi film. È tutta una questione di adrenalina e a nessuno importa che i realizzatori si siano dimenticati di dare almeno a metà dei personaggi qualcosa di memorabile da fare questa volta. E ci sono momenti in cui 'The Fate of the Furious' irrompe in una follia di evasione in cui è facile essere d'accordo. Le 'grandi' sequenze funzionano, specialmente un po' con un'ondata di auto a guida autonoma hackerate a New York City e il caos culminante in Russia che sembra quasi prendere in giro la sequenza della 'pista più lunga del mondo' di 'Fast & Furious 6'. ” in termini di incoerenza MPH. Quando 'The Fate of the Furious' offre agli spettatori quello che stanno davvero pagando quel prezzo del biglietto per vedere, c'è un momento innegabilmente sciocco, giocoso e divertente da vivere. Sono tutte le altre cose che iniziano a infastidire davvero.

Questa mancanza nel materiale che collega le sequenze d'azione non è mai così evidente come quando Charlize Theron è sullo schermo. 'The Fate of the Furious' sarà considerato uno dei più grandi sprechi di un grande talento in un film di successo degli ultimi anni. Probabilmente scelto per quanto culo ha preso a calci in ' Mad Max: Fury Road ,' scrittore Chris Morgan poi trascura di dare a Theron una singola sequenza d'azione degna di nota. È bloccata su un aereo ad alta tecnologia, e impartisce ordini ad altre persone sul terreno sottostante. Come diavolo fai a portare Imperator Furiosa e non farla correre contro Dom Toretto? Ha una sequenza interessante all'inizio del film, in cui lei e 'Evil Dom' superano la squadra, il che fa sentire il resto del suo arco narrativo come una delusione ancora maggiore perché si vede cosa avrebbe potuto fare. Non c'è alcun calore in questo personaggio, nessuna fisicità, nessuna sessualità, nessuna passione. Non sappiamo nemmeno davvero perché sta facendo quello che sta facendo, e puoi davvero vedere Theron iniziare ad annoiarsi. Questo franchise ha sempre avuto un problema con i cattivi, anche se è sempre più interessante che ogni cattivo alla fine diventi un eroe, ma questa sembra la più grande mancata accensione, non solo in termini di opportunità sprecate ma quanto tempo Theron è costretta a fornire un'esposizione noiosa e inutile.

Si è tentati di incolpare i relativi fallimenti di questo film sulla perdita del sottovalutato Paul Walker o il nuovo direttore. Le scene d'azione sono ben fatte, ma il resto è sorprendentemente noioso dato ciò che Gray ha consegnato in passato, portando a credere che fosse puramente assunto. Lo spettacolo funziona. È qualcosa che ci aspettiamo. Sospetto che continuerà a funzionare per qualche altro film. Ma se vogliono salire al livello di intrattenimento che hanno raggiunto prima, questa serie ha bisogno di qualcuno al volante che possa rendere più memorabili quelle valli narrative tra le cime delle montagne russe. Trova uno scrittore che possa scrivere dialoghi più interessanti. Trova un regista che possa aggiungere un tocco visivo quando le auto non vanno a gonfie vele. Dai qualcosa da fare al tuo cast di supporto sempre più gigantesco. Ovviamente, niente di tutto ciò tratterrà 'The Fate of the Furious' dalla gloria al botteghino. A questo punto, la destinazione è predeterminata: è il viaggio verso di essa che sta diventando estenuante.

Raccomandato

Entrando negli spogliatoi: Tyler Hoechlin, Will Brittain e Blake Jenner in 'Everybody Wants Some!!'
Entrando negli spogliatoi: Tyler Hoechlin, Will Brittain e Blake Jenner in 'Everybody Wants Some!!'

Un'intervista con gli attori Tyler Hoechlin, Will Brittain e Blake Jenner, protagonisti di 'Everybody Wants Some!!'

Dissotterrare gli scheletri: John Carpenter in Lost Themes III e Scoring Halloween
Dissotterrare gli scheletri: John Carpenter in Lost Themes III e Scoring Halloween

Un'intervista a John Carpenter sul suo nuovo album di Lost Scores.

Il novizio
Il novizio

Il debutto cinematografico della scrittrice/regista/co-montatrice Lauren Hadaway è un'esperienza sensoriale intima e potente.

Grazia incredibile
Grazia incredibile

Amazing Grace sono due giorni di chiesa battista condensati in 90 minuti e iniettati direttamente nella tua anima.

Viveik Kalra su Accecato dalla luce, Alla scoperta di Bruce Springsteen, Cosa c'è dopo e altro
Viveik Kalra su Accecato dalla luce, Alla scoperta di Bruce Springsteen, Cosa c'è dopo e altro

Un'intervista con Viveik Kalra, che fa il suo debutto come attore nel film ispirato a Bruce Springsteen, Blinded by the Light.