Giacomo a 13 anni

MZS

Buon 13° compleanno a mio figlio James, che dedica ogni momento libero a giocare a calcio, esercitarsi nelle sue mosse calcistiche, leggere di calcio, guardare analisi di calcio e clip di gioco su YouTube e giocare ai videogiochi di calcio.

Nell'autunno del 2015, quando la squadra di James ha perso la finale di campionato di un punto, a causa dello stesso colpo di testa di James - una cosa casuale, accade sempre - era in lacrime. Era convinto che i suoi compagni di squadra lo incolpassero della sconfitta quando in realtà nessuno di loro lo faceva; erano tutti grati che non fosse a loro che fosse successo. L'ho abbracciato e lui ha detto: 'Solo una volta nella vita volevo vincere qualcosa'.

Questo è un ragazzo che mette nella spazzatura i trofei di partecipazione. Lo fa da quando aveva sette anni. La prima volta che ne ha ricevuto uno, per aver partecipato a una marcia di beneficenza di 1K, gli ho chiesto: 'Non vuoi mettere il tuo trofeo sullo scaffale?' e lui disse: 'Tutti ne hanno uno, papà. Non significa niente'.

Dopo che la sua squadra ha perso la finale nel 2015, si è alzato a malapena dal letto per due giorni, era così depresso, e poi ha detto che non voleva più giocare. Verso la fine del secondo giorno, l'ho sentito alzarsi dal letto e scendere al piano di sotto e dopo un po' ho sentito il familiare thunk, thunk, thunk di James che calcia la palla contro il muro di fondo della casa.

Mi ha chiesto se gli avrei iscritto un campionato invernale, uno in cui giocano al chiuso in una palestra. Ho detto di sì. Qualcosa di interessante è successo durante quel periodo di settimane: ha iniziato a guardare e ascoltare più da vicino e non a correre così tanto. Avrebbe guardato la palla muoversi per il campo e poi capire dove potrebbe finire, andare lì e rubarla a un altro giocatore o assistere uno dei suoi compagni di squadra. Si muoveva meno spesso di qualsiasi altro giocatore, ma quando si muoveva era con uno scopo e molto rapidamente.

Guardandolo giocare, ho iniziato a pensare agli sprechi di movimento, a quanto tempo dedico ogni giorno a cose che non sono necessarie. Ho iniziato a bloccare il tempo sul mio calendario con maggiore attenzione, stimando quanto tempo ci voleva per fare le cose bene ma rapidamente e attenendomi alle stime quando possibile. Ho iniziato a guardare e ascoltare la mia vita più da vicino ea conservare la mia energia per cose che erano importanti e che avrebbero potuto produrre risultati. In seguito ho detto a James che ho imparato molto guardandolo giocare in quella palestra.

In questo periodo, James iniziò anche a suonare regolarmente, a volte anche sei giorni a settimana, in un campo all'aperto a pochi quartieri di distanza da noi, con gli amici e chiunque altro fosse lì. Era la fine di gennaio, febbraio, inizio marzo. Certi giorni faceva così freddo che riuscivo a malapena a stare fuori per più di dieci minuti. Giocava per due ore, a volte tre. Quando il sole tramontava, la maggior parte degli altri giocatori tornava a casa. James sarebbe rimasto finché non fosse stato così buio da riuscire a malapena a vedere la palla.

Ha iniziato a portare la sua palla da e verso la scuola. L'avrebbe preso a calci sulla strada per la metropolitana, poi dopo essere sceso dal treno, l'avrebbe preso a calci per i restanti quattro isolati fino a scuola. Poi alla fine della giornata calciava il pallone mentre andava in metropolitana, andava al campo da calcio e giocava per tre ore prima di tornare a casa per la cena. Lo sentivo calciare il pallone mentre camminava lungo l'isolato, avvicinandosi alla nostra porta d'ingresso: thunk, thunk, thunk .

L'autunno successivo, la sua squadra vinse campionato e coppa. Tutti hanno giocato con grande spirito, l'allenatore è stato eccellente e James è stato in testa alla classifica dei gol.

La persona più responsabile del miglioramento di James era James. Ha preso sul serio il gioco e ci ha lavorato sodo. Non l'ha mai pensato come un lavoro. Stava solo facendo la cosa che amava di più.

L'estate scorsa mi ha detto che da grande voleva fare il calciatore della serie minore. Mi sono chiesto: 'Perché la lega minore?' Più tardi ho capito che ovviamente fantastica di iniziare per l'Everton - la sua squadra! — ma l'obiettivo principale non è altro che giocare a calcio tutto il giorno ed essere pagato per questo. Non gli importa dove gioca o quanto è brava la squadra, purché sia ​​il suo lavoro.

Qualche settimana fa, James si è rotto il pollice giocando a portiere. Il dottore gli ha messo un gesso e gli ha detto che non poteva giocare a calcio fino a quando il suo pollice non fosse guarito. Tornava a casa subito dopo la scuola, andava di sopra, si metteva a letto e restava lì, depresso. Poi circa una settimana dopo, all'improvviso, era di nuovo di buon umore. Più o meno nel periodo in cui il suo umore si è ripreso, ha iniziato a tornare a casa circa tre ore dopo la fine della scuola, con le scarpe sporche di fresco.

Gli ho detto: 'Senti, so che stai giocando a calcio. Promettimi solo che se ti senti cadere, girerai il tuo corpo per proteggere quel braccio'.

Ha detto: 'Va bene'.

Si toglie il gesso domani, il giorno dopo il suo compleanno.


Raccomandato

Le ambiziose cascate di utopia di Hulu mescolano fantascienza, hip-hop e sdolcinato dramma adolescenziale
Le ambiziose cascate di utopia di Hulu mescolano fantascienza, hip-hop e sdolcinato dramma adolescenziale

Una recensione della nuova serie di Hulu Utopia Falls, che debutterà il 14 febbraio.

Danzig the Director, Tammy and the T-Rex, Joe Bob Briggs and More: A Preview of Cinepocalypse 2019
Danzig the Director, Tammy and the T-Rex, Joe Bob Briggs and More: A Preview of Cinepocalypse 2019

Un'anteprima del festival Cinepocalypse di Chicago, in programma dal 13 al 20 giugno al Music Box Theatre.

La Biblioteca presidenziale Abraham Lincoln e la Fondazione Ebert sponsorizzano il concorso cinematografico No Malice per bambini e giovani adulti in tutto l'Illinois per promuovere la guarigione razziale
La Biblioteca presidenziale Abraham Lincoln e la Fondazione Ebert sponsorizzano il concorso cinematografico No Malice per bambini e giovani adulti in tutto l'Illinois per promuovere la guarigione razziale

Un articolo sull'inaugurale No Malice Film Contest presentato dall'Abraham Lincoln Presidential Library and Museum e dalla Roger and Chaz Ebert Foundation.

Storia del lato ovest
Storia del lato ovest

C'è così tanta bellezza in questa storia del West Side.