È ora di smettere di prendere in giro il National Board of Review

MZS

'Chi diavolo è il National Board of Review, comunque?'

Si sente questa domanda ogni anno all'epoca dei premi, forse più spesso di quanto si senta applicata alla Hollywood Foreign Press, che distribuisce i Golden Globe per film e TV. Secondo il sito web della NBR, il gruppo è composto da 'un gruppo selezionato di appassionati di cinema, registi, professionisti, accademici e studenti” che proiettano ogni anno circa 250 film, “seguiti da approfondimenti discussioni con registi, attori, produttori e sceneggiatori', quindi votare i premi a dicembre. Ma alla fine non mi interessa analizzare le qualifiche del gruppo (come se un gruppo di appassionati appassionati potesse essere meno informato su ciò che rende buon cinema rispetto ai membri dell'Academy of Motion Picture Arts and Sciences?) perché ciò che conta è il loro record di onorare film e artisti cinematografici. Il record del National Board of Review è per lo più superbo e costantemente molto più fantasioso e provocatorio di qualunque sia l'Oscar la gente è riuscita a tossire.

Il gruppo di vincitori di quest'anno è guidato da un film d'azione, 'Mad Max: Fury Road', scelto dal gruppo come miglior film. Un film di genere diretto e vagamente poco rispettabile non ha vinto il premio come miglior film dal popolo degli Oscar da 'Il ritorno del re' del 2003. Non mi aspetto che 'Max' vinca un Oscar per il miglior film, anche se la combinazione del premio NBR e il plauso dei gruppi di critici potrebbe ottenere nomination per il miglior film, il miglior regista e la migliore attrice ( Charlize Theron ) più probabilmente. Miglior regista, Miglior sceneggiatura non originale e Miglior attore, nel frattempo, sono andati al regista 'The Martian'. Ridley Scott , Disegna Goddard e Matt Damon , rispettivamente, artisti che sarebbero probabilmente considerati scelte 'populiste' se si intrufolassero negli Oscar, perché il film è considerato più divertente che profondo (è stato spinto per la migliore commedia ai Golden Globes). Jennifer Jason Leigh ha ottenuto la migliore attrice non protagonista per 'The Hateful Eight' di Quentin Tarantino, che dovrebbe preparare il terreno affinché Leigh venga premiata da altri gruppi (è in circolazione da sempre; potrebbe essere il momento per un premio 'grazie per essere te' dall'Academy) . Il resto delle scelte non sono terribilmente inaspettate ( Sylvester Stallone come miglior attore non protagonista per 'Creed', Brie Larson come migliore attrice per 'Room' e così via), ma le altre sembrano scelte per impostare l'agenda e piantare bandiere. 'The Martian' potrebbe ottenere alcune nomination al momento degli Oscar, ma chi là fuori onestamente si aspetta che lo faccia vincita qualcosa, come ha fatto da NBR?

Chiunque?

Bueller?

Questa è una serie di premi piuttosto blanda per gli standard di NBR. L'anno scorso, hanno scelto 'A Most Violent Year' come miglior film, oltre alle star del film Oscar Isacco (legato con Michael Keaton di 'Birdman') Jessica Chastain come miglior attore e attrice. L'anno prima , hanno assegnato il miglior film e il miglior regista a 'Her', il miglior attore e attore non protagonista ai membri del cast di 'Nebraska' Bruce Dern e Will Forte , Miglior attrice non protagonista a Ottavia Spencer per 'Fruitvale Station' e il miglior film d'animazione per 'The Wind Rises'. Per fare un confronto, controlla le scelte degli Oscar per quegli stessi anni e tieni presente che il mio punto non è che i vincitori degli Oscar fossero relativamente immeritevoli, sebbene alcuni lo fossero, ma che le scelte della NBR erano più originali, più provocatorie.

Importante anche: puoi giudicare l'audacia e il pensiero creativo di un gruppo premiato non da ciò che nomina ma da ciò che seleziona come vincitore in ogni categoria.

Una cosa è fare un cenno a Ridley Scott per 'The Martian' perché è in giro da sempre ed è stato nominato e perso in precedenza (il suo colpo migliore è stato 'Il gladiatore' del 2000, ma ha perso contro Steven Soderberg per 'Traffic'), oa Jennifer Jason Leigh per 'The Hateful Eight' perché è stata originale per oltre tre decenni senza essere mai stata nominata per un Oscar (o un premio NBR). È tutta un'altra cosa votarli effettivamente come a vincitore in una categoria maggiore.

Piuttosto. Altro.

E questo è raramente ciò che accade agli Oscar. Vedete alcune sovrapposizioni tra i premi NBR e gli Oscar, ovviamente... i premi nel 1980 e 1982 , per citare solo due anni, sono stati abbastanza vicini a quelli dell'Academy, e il Board ha assegnato il premio per il miglior film del 1989, l'anno di 'Fai la cosa giusta', a 'Guidare Miss Daisy', per aver gridato ad alta voce; come gli Oscar, hanno un debole per i film biografici e i drammi in costume in stile White Elephant, ma ci sono più anni in cui i vincitori (non i candidati!) divergono in modo sorprendente, in modi che fanno sembrare il Consiglio più saggio nel decidere quali film e artisti fossero davvero ai vertici dei loro giochi durante un determinato anno.

Steven Spielberg ha finalmente vinto un Oscar per il miglior film e il miglior regista nel 1993, per 'Schindler's List', consolidando la sua intenzione di essere considerato un regista serio (come se 'Incontri ravvicinati' ed 'ET', non fossero opere d'arte popolari serie; ma sto divagando!). Ma a quel punto il Consiglio aveva già assegnato a Spielberg due premi per il miglior film, per 'The Colour Purple' del 1985 (l'Academy ha scelto 'Out of Africa') e 'Empire of the Sun' del 1987 (l'Academy ha scelto 'The Last Emperor' ), entrambi sono invecchiati abbastanza bene e non sono stati adeguatamente apprezzati dalla critica al primo rilascio. Nel 2006, l'Academy ha scelto 'The Departed' come miglior film (una scelta 'dai a Scorsese già un maledetto premio!', qualunque siano i meriti o i demeriti del film) mentre il consiglio ha scelto 'Letters from Iwo Jima' di Clint Eastwood, uno dei Le fatiche d'amore più insolite di Eastwood, un film della seconda guerra mondiale in giapponese con sottotitoli in inglese. Gli Oscar del 2001 hanno scelto “A Beautiful Mind” come Miglior Film e Miglior Regista; il consiglio è andato con 'Moulin Rouge' per il miglior film e Campo Todd per 'In the Bedroom', che, qualunque cosa si possa dire contro di loro, sono molto più originali dal punto di vista tonale e stilistico del plumbeo film biografico di Ron Howard. Nel 2005, il gruppo ha assegnato il miglior film a 'Good Night and Good Luck' (un film migliore di quello scelto dall'Academy, 'Crash', ma cosa non lo è?), ma ha assegnato la migliore attrice a Felicity Huffman per 'Transamerica' ​​(l'Oscar è andato a Reese Witherspoon per 'Walk the Line') e come miglior attore non protagonista a Jake Gyllenhaal per 'Brokeback Mountain' (l'Oscar è andato a George Clooney per 'siriano').

Sono scelte come queste che mi fanno apprezzare il Consiglio, non importa che tipo di osservazioni irriverenti vengano fatte ogni anno sulle loro presunte qualifiche o sulla loro mancanza. Durante la stagione dei premi, la prova è nei vincitori. Non i candidati - gli Oscar assegnano continuamente nomination a film e artisti che non onorerebbero mai in competizione - ma i vincitori. Il fatto che molti dei principali vincitori del Board non vincano mai più nulla di importante è la prova di quanto possano essere (a volte) controverse le loro scelte. Man mano che la stagione dei premi inizia e si vede un gruppo di critici dopo l'altro timbrare lo stesso gruppo di base di vincitori (con solo alcune variazioni notevoli), la sensibilità del Consiglio sembra sempre più preziosa.

In effetti potrei tornare indietro e guardare di nuovo 'A Most Violent Year' - ero piuttosto duro, ma chi lo sa? Potrebbero aver visto qualcosa in esso che io non ho visto. E se così fosse, non sarebbe la prima volta.

L'elenco completo dei premi e dei candidati del National Board of Review è qui . Ti incoraggio a speleologia. Potresti venire con alcuni buoni suggerimenti per la visualizzazione, o almeno foraggio per alcuni argomenti.

Raccomandato

Penny Dreadful: La città degli angeli è quasi salvata da Natalie Dormer
Penny Dreadful: La città degli angeli è quasi salvata da Natalie Dormer

Una recensione della nuova serie Showtime, che debutterà il 26 aprile.

30 cose che mi hanno fatto venire la pelle d'oca: Questlove, Marilyn McCoo e Billy Davis, Jr. in Summer of Soul
30 cose che mi hanno fatto venire la pelle d'oca: Questlove, Marilyn McCoo e Billy Davis, Jr. in Summer of Soul

Un'intervista con il regista Ahmir 'Questlove' Thompson, Marilyn McCoo e Billy Davis, Jr. sul documentario Summer of Soul.

Una vita di epica sofferenza
Una vita di epica sofferenza

Ecco il film più triste che abbia mai visto sulla vita di A

Sundance 2020: Omniboat: A Fast Boat Fantasia, La Leyenda Negra, Beast Beast, I Carry You With Me
Sundance 2020: Omniboat: A Fast Boat Fantasia, La Leyenda Negra, Beast Beast, I Carry You With Me

Un messaggio del Sundance Film Festival su quattro film proiettati nell'eclettica categoria NEXT.