Diamo da mangiare alle persone

Recensioni

Offerto da

José Andrés preferisce essere conosciuto come cuoco piuttosto che come chef. Il maestro culinario ispano-americano dice che gli piace 'sentire il calore' - la sua argomentazione, a quanto pare, è che gli 'chef' autodefiniti amano mantenere una educata distanza dal disagio di una cucina dal vivo. Che sia vero o no, e si può argomentare che i famosi chef contemporanei sono in realtà in una sorta di competizione per mostrare quanto 'reali' possano 'tenerlo' in cucina - Andrés chiaramente non esagera rispetto al solo quanto nel bel mezzo delle cose può e avrà.

'Diamo da mangiare alle persone', regia di Ron Howard , è un documentario di facile accesso che mostra cosa ha fatto Andrés con la sua fama: l'ha usata per alimentare un fantastico progetto filantropico. The World Central Kitchen, fondata da Andrés nel 2017 e informata dagli sforzi di beneficenza dello chef - va bene, diciamo anche del cuoco - sulla scia dei terremoti di Haiti del 2010, consegna pasti freschi alle aree disastrate in tutto il mondo. E come ci ricorda una delle teste parlanti del film, questi stanno diventando sempre più abbondanti. Gli uragani di categoria cinque si verificavano una volta ogni decennio. Ora hanno un calendario molto più aggressivo. In California, c'era una 'stagione degli incendi'. Ora è più come 'quando NON è la stagione degli incendi'.

'Nessuno chiamava gli chef e i cuochi del mondo quando le persone avevano fame', osserva Andrés discutendo di come ha trovato la sua missione. Sì, la Croce Rossa, l'Esercito della Salvezza e altre organizzazioni si sono sforzati di sfamare le persone, ma non è proprio ciò in cui vengono formati i suoi lavoratori e volontari. Dopo che i suoi sforzi ad Haiti hanno avuto un intoppo: uno dei suoi errori, si è reso conto, è stato quello di prepararsi cibo che i residenti delle aree colpite non conoscevano, o semplicemente non gli piacevano - prese le lezioni e concepì come lui e la sua nascente organizzazione potessero 'creare sistemi' - sistemi discreti, va sottolineato - per ottenere cibo fuori. E da lì, rafforzare i legami comunitari in modo che i luoghi colpiti siano meglio preparati e più autosufficienti nelle crisi future.

Il film di Howard offre una mini-biografia di Andrés, spiegando che ama le tapas, la tradizione spagnola di piccoli piatti con cui si è fatto un nome, per via del suo entusiasmo nel condividere le cose. Ha un carattere deciso e sfacciato. E il film lo cattura mentre perde la calma. Non è un taglio petulante, in stile Gordon-Ramsay, ma un rimprovero di un lavoratore che porge il cibo a qualcuno fuori turno. In questo modo, spiega con un po' più di equanimità in seguito, interrompe l'importantissimo sistema di distribuzione e può gettare nel caos gli sforzi di alimentazione. Ovviamente ha ragione e la sequenza mostra i piccoli modi in cui questo lavoro può indurre uno stress enorme.

Ci sono filmati di disastri a Porto Rico e in Guatemala. Il film si stabilisce alle Bahamas per la sua sequenza più lunga. È stimolante e scoraggiante. 'Nutrire le persone' potrebbe essere più discreto di quanto dovrebbe essere. Mentre ci sono alcune brevi riprese dell'ex presidente Trump che fa il suo atto da clown a Porto Rico dopo l'uragano Maria del 2017, il film non entra nei petulanti attacchi di Trump su Twitter ad Andrés. Forse non vale la pena entrare in questo contesto umanitario. Ma l'incidente sottolinea alcune verità su come appare la leadership effettiva.

E Andrés è davvero in testa, man mano che la World Central Kitchen si espande. È rinfrescante vedere il resoconto di un famoso ragazzo del cibo che non si crogiola nei propri difetti caratteriali.

Ora in streaming su Disney+.

Raccomandato

Entrando negli spogliatoi: Tyler Hoechlin, Will Brittain e Blake Jenner in 'Everybody Wants Some!!'
Entrando negli spogliatoi: Tyler Hoechlin, Will Brittain e Blake Jenner in 'Everybody Wants Some!!'

Un'intervista con gli attori Tyler Hoechlin, Will Brittain e Blake Jenner, protagonisti di 'Everybody Wants Some!!'

Dissotterrare gli scheletri: John Carpenter in Lost Themes III e Scoring Halloween
Dissotterrare gli scheletri: John Carpenter in Lost Themes III e Scoring Halloween

Un'intervista a John Carpenter sul suo nuovo album di Lost Scores.

Il novizio
Il novizio

Il debutto cinematografico della scrittrice/regista/co-montatrice Lauren Hadaway è un'esperienza sensoriale intima e potente.

Grazia incredibile
Grazia incredibile

Amazing Grace sono due giorni di chiesa battista condensati in 90 minuti e iniettati direttamente nella tua anima.

Viveik Kalra su Accecato dalla luce, Alla scoperta di Bruce Springsteen, Cosa c'è dopo e altro
Viveik Kalra su Accecato dalla luce, Alla scoperta di Bruce Springsteen, Cosa c'è dopo e altro

Un'intervista con Viveik Kalra, che fa il suo debutto come attore nel film ispirato a Bruce Springsteen, Blinded by the Light.