Cessate il fuoco

Recensioni

Offerto da

L'eccellente ed esasperante 'Hold Your Fire' ha tutti i colpi di scena dei migliori thriller di film sugli ostaggi. Che si tratti di un documentario supporta l'adagio che la verità è spesso più strana della finzione. Dalla rapina del 1973 su cui questo film indaga è stato seguito 24 ore su 24 dalle stazioni televisive e dai notiziari di New York City, dallo scrittore/regista/montatore Stefan Forbes ha una miriade di filmati da modificare con cura in 94 minuti tesi e intensi. Quando non sentiamo molti dei partecipanti alle interviste contemporanee, entriamo in azione grazie a filmati in tempo reale meravigliosamente girati. Mentre i poliziotti con le dita pruriginose aspettano di tendere un'imboscata agli uomini di colore che hanno bloccato un negozio di articoli sportivi, dietro di loro cresce una folla sempre più numerosa di sostenitori pro-rapinatori. Nel frattempo, un negoziatore corre contro il tempo per evitare un massacro imminente. Immagina se Sidney Lumet era stato fuori da quella Chase Bank a Brooklyn quando l'evento che ha ispirato ' Pomeriggio del giorno del cane ” stava accadendo e hai un'idea del livello in cui opera “Hold Your Fire”.

'Dog Day Afternoon' è menzionato da un intervistato perché raffigurava uno dei due precedenti casi di New York in cui c'erano negoziati tra la polizia e gli uomini che tenevano gli ostaggi. L'altro esempio è stata la rivolta dell'Attica, che Stanley Nelson raccontato nel superbo documentario nominato all'Oscar, ' Attica .” L'Attica si è conclusa con un raid della polizia che ha provocato l'uccisione di ostaggi e prigionieri allo stesso modo. Per coincidenza, questo è ciò che Al Pacino il personaggio si riferisce a quando urla 'Attica! Attica” nel film di Lumet. Il nome della prigione era diventato un grido di battaglia contro la brutalità della polizia in un'era in cui le forze dell'ordine emulavano l'atteggiamento maschilista di poliziotti sullo schermo come Joe Friday, Dirty Harry e Popeye Doyle del NYPD.

Passano almeno 30 minuti prima che una delle didascalie sullo schermo usate con parsimonia annunci che una spiegazione per il crimine è imminente. Le parole 'Perché eravamo lì' appaiono sullo schermo prima di tornare da Shu'aib Raheem, leader della rapina fallita. Lui e le sue coorti, Dawud A. Rahman, Yusef Abdallah Almussadig e Salih Ali Abdullah avevano tutti 20 anni quando tentarono di procurarsi illegalmente armi dal negozio di articoli sportivi John and Al's a Williamsburg, Brooklyn, il 19 gennaio 1973. Erano tutti musulmani sunniti, un gruppo rivale della Nation of Islam. Quando Raheem è diventato critico nei confronti del NOI, è soggetto a minacce di violenza che crede provengano da loro. Il 1973 Massacro dei musulmani Hanafi , avvenuto il giorno prima, lo convinse che la sua famiglia era condannata a morte. 'Se fosse andato nella contea di Nassau', dice una delle teste parlanti, 'avrebbe potuto ottenere una pistola legale lì. Non aveva precedenti penali'.

Jerry Riccio era dietro il bancone di John and Al's quando Raheem e il suo equipaggio sono entrati. Riccio è il personaggio più colorato di 'Hold Your Fire', un newyorkese senza fronzoli il cui racconto del suo calvario ha tutti i segni di un vero narratore. Mentre Raheem ci inchioda con le sue spiegazioni, sentimenti, paure e rimorsi, Riccio fornisce un contrappunto altrettanto avvincente descrivendo come è riuscito a fuggire con gli ostaggi. Descrive anche gli uomini, riferendosi ripetutamente a Dawud Rahman come 'il ragazzino' che non dice molto e sembrava combattere attivamente i propri sensi di colpa. Anche Rahman viene intervistato e sembra parlare dolcemente come descritto da Riccio. Quando Riccio scopre che Rahman è ancora in prigione, la sua risposta sorprendente è di empatia e preoccupazione.

'Hold Your Fire' esamina la cultura poliziesca che identificava la mascolinità con atti di violenza e mancanza di empatia, consentendo ai poliziotti presenti di condividere i propri pensieri. Sono divisi in due campi, uno dei quali è guidato dall'eroe del film, Harvey Schlossberg. Schlossberg era un vigile urbano che aveva un dottorato in psicologia. Grazie a lui, il NYPD è diventato la prima forza di polizia ad avere il dipartimento di negoziazione degli ostaggi dell'era moderna. Schlossberg è stato il negoziatore in loco che, insieme al futuro commissario del NYPD Benjamin Ward (il primo nero a detenere il titolo), ha cercato di convincere la forza a provare la sua metodologia non violenta e basata sulla psicologia. Dietro una scrivania molto disordinata, il negoziatore fa una figura molto calma mentre spiega come può agganciare la persona dall'altra parte del telefono. A un certo punto, convince la madre di Raheem a consegnargli un messaggio dall'esterno.

Nell'altro campo ci sono diversi ufficiali che non hanno tempo per comunicare con i criminali. 'Uccidili tutti, lascia che Dio li risolva', dice uno. Schlossberg è indicato come 'fruttato', 'un pantywaist' e 'un consumato ebreo'. Quell'ultimo commento potrebbe essere stato una specie di complimento, ma i primi due sono palesemente omofobi. Peggio ancora, un agente dice, con una faccia seria, che 'non c'è razzismo nel dipartimento di polizia'. Ovviamente, fa esplodere la sua stessa argomentazione lanciando subito dopo alcune cazzate davvero razziste. La fotocamera di Forbes sembra prepararsi all'impatto prima che ciò accada. Tuttavia, questo è un lato della storia e 'Hold Your Fire' fa un passo indietro in modo che possa essere raccontato.

L'incidente dell'ostaggio a New York City del 1973 è durato 47 ore, che includevano molteplici tentativi di negoziazione e numerosi casi di spari che hanno ferito Almussadig e ucciso un ufficiale. Si concluse con l'audace fuga degli ostaggi e una resa pacifica all'epoca senza precedenti. Persino i poliziotti che pensavano che Schlossberg fosse un idiota riconoscono alla telecamera di essere rimasti sorpresi che il suo piano avesse funzionato. Il capitano Al Baker osserva “è stato rivoluzionario. Abbiamo iniziato a trascendere la giustizia di strada... È una forza interna, l'opposto della forza eterna ed esplosiva. Questa è la vera virilità. La violenza è una debolezza».

Eppure, c'erano abbastanza danni psicologici agli ostaggi da essere permanentemente alterati. Sentiamo dall'ostaggio Rosemary Catalano, che guarda i filmati della sua fuga con un'esitazione sbalordita, e da Alice Buckner, che racconta una storia straziante e triste sul peggioramento della salute di sua madre prima e dopo la sua fuga dal negozio con Catalano e Riccio. Forbes mostra a Raheem che guarda il filmato di Buckner e la sua reazione è sinceramente contrita. L'intreccio di narrazioni è la risorsa più forte di questo film. Beneficia anche del suo ritmo veloce e delle viste della capsula del tempo della New York City che conoscevo da bambino, complete di annunci WPLJ 95.5 sui lati di quei brutti vecchi autobus MTA.

Piace Garrett Bradley 'S ' Volta ,” “Hold Your Fire” non lascia i suoi sudditi fuori dai guai: hanno commesso i crimini per i quali sono stati arrestati. Tuttavia, entrambi i film gettano una rete più ampia per interrogare e persino incriminare i sistemi che hanno contribuito alla loro caduta, sistemi che sono ancora in vigore oggi. Come in “Attica” di Nelson, Forbes dà uno sguardo al rapporto violento e razzista tra la polizia e le persone che protegge e serve. Gli ufficiali per lo più bianchi hanno un'idea preconcetta del popolo nero nei loro recinti, portando a una massiccia sfiducia tra le due parti che rimane fino ad oggi. Il momento più straziante del film è il rifiuto della signora Buckner di essere rilasciata all'inizio dell'assedio perché era più diffidente e spaventata dalla polizia rispetto ai criminali che la tenevano sotto tiro. Secondo la sua logica, aveva meno possibilità di essere fucilata se fosse rimasta in ostaggio.

'Hold Your Fire' si chiude con un credito che dice che i metodi di Schlossberg sono a malapena insegnati ora, una coda triste che punge con un senso di regressione. Forbes ci lascia con qualche speranza, dimostrando che le persone da entrambe le parti della legge possono cambiare in meglio se stesse e il mondo che le circonda. La mia unica lamentela è che volevo più scene del processo di negoziazione stesso, anche se riconosco di essere in minoranza quando si tratta di godermi quel livello di minuzie. In ogni caso, questo è uno dei migliori film dell'anno.

Ora in scena nei cinema e disponibile su richiesta.

Raccomandato

Le ambiziose cascate di utopia di Hulu mescolano fantascienza, hip-hop e sdolcinato dramma adolescenziale
Le ambiziose cascate di utopia di Hulu mescolano fantascienza, hip-hop e sdolcinato dramma adolescenziale

Una recensione della nuova serie di Hulu Utopia Falls, che debutterà il 14 febbraio.

Danzig the Director, Tammy and the T-Rex, Joe Bob Briggs and More: A Preview of Cinepocalypse 2019
Danzig the Director, Tammy and the T-Rex, Joe Bob Briggs and More: A Preview of Cinepocalypse 2019

Un'anteprima del festival Cinepocalypse di Chicago, in programma dal 13 al 20 giugno al Music Box Theatre.

La Biblioteca presidenziale Abraham Lincoln e la Fondazione Ebert sponsorizzano il concorso cinematografico No Malice per bambini e giovani adulti in tutto l'Illinois per promuovere la guarigione razziale
La Biblioteca presidenziale Abraham Lincoln e la Fondazione Ebert sponsorizzano il concorso cinematografico No Malice per bambini e giovani adulti in tutto l'Illinois per promuovere la guarigione razziale

Un articolo sull'inaugurale No Malice Film Contest presentato dall'Abraham Lincoln Presidential Library and Museum e dalla Roger and Chaz Ebert Foundation.

Storia del lato ovest
Storia del lato ovest

C'è così tanta bellezza in questa storia del West Side.