Cannes #3: Le dita non sono più come prima

Roger Ebert

  Bottiglie1.jpg Ripubblicato da maggio 2009

Voglio che le cose rimangano come sono sempre state. Questo è pazzesco, perché in primo luogo non erano così. Vedo amici che sono invecchiati e voglio che ringiovaniscano.

A Cannes, mi guardo intorno e vedo un nuovo edificio dove c'era uno vecchio. Un nuovo negozio in franchising dove una volta c'era una libreria, o un piccolo caffè, o una donna che pensava di potersi guadagnarsi da vivere vendendo fiori.

Qui c'era un negozio dove compravo i miei giornali ogni mattina e i fumetti di Tintin per migliorare la mia lettura del francese. Ora è un Häagen-Dazs, che ha uno splendido gelato ma è un nome di azienda fatto di parole in una lingua sconosciuta.

Portavo i miei giornali in un piccolo caffè nelle vicinanze chiamato Le Claridge. Fu allora che tutta l'azione a Cannes si svolse all'altro capo della Croisette, rannicchiata all'ombra del vecchio Palais. Ora c'è un nuovo Palais. L'interno in legno scuro di Le Claridge, dove puoi immaginare l'ispettore Maigret che ordina una birra e si riempie la pipa, è una nuova brasserie luminosa, acciaio inossidabile e vetro, non fumatori. Ai vecchi tempi potevi leggere il tuo giornale ed essere lasciato solo.

Devo smetterla di pensare in questo modo. Mi trasformerà in un vecchio scontento prima del mio tempo. La gente mi dice Carl Fredericksen, il burbero eroe di ' Su ', mi assomiglia. Come me? Quel vecchio stronzo? Pensavo a me stesso più come a Russell, il ragazzo coraggioso che continuava a suonare il campanello di Carl e insisteva nell'aiutarlo ad attraversare la strada. Facevo sempre impazzire i vicini con le mie ossessioni per la vendita al dettaglio . Suonerei ai loro campanelli vendendo biglietti d'auguri, abbonamenti a riviste, il miglior cioccolato del mondo, persino estintori nani per accanto ai fornelli, ferchristsakes. Quale altro ragazzino di 11 anni conosci che si è abbonato alla rivista Successful Salesmanship? Ora Sono la vecchia scoreggia in ' Su 'chi non ha voglia di trasferirsi per far posto ai grattacieli?

  pizza.jpg La Pizza, al porto vecchio. Ciò che va, torna. (Foto: Carol Iwata)

Mi guardo intorno in questa città o in tutte le città che conosco, ed è come se i mutaforma architettonici fossero operativi dall'oggi al domani. Nessuna sorpresa ' Città oscura ' ha suonato un campanello. Il basso diventa alto, il vecchio diventa nuovo, il pittoresco diventa grossolano, la tradizione diventa il futuro di Tomorrowland. Sta arrivando dove la cosa più antica che puoi trovare è una monorotaia. Disney World potrebbe demolire la loro e sostituirla con la congestione del traffico . Nella strada pedonale del mercato di Cannes, voglio che quel piccolo negozio di timbri in gomma sia ancora lì. Non si sa mai. Potrei dover comprare altri timbri in gomma. Una volta ho preso un bel francobollo a forma di pollice rivolto all'insù. A quei tempi spedivo posta ordinaria. Timbro le mie buste con il pollice in su, ed erano tutte restituite al mittente. Divertente. Ecco cosa significa pollice in giù.

Una delle mie difficoltà è che abbastanza spesso mi piacciono le cose nuove. Quando fu costruito il nuovo e imponente Palais, il vecchio Palais rimase in piedi per alcuni anni, ospitando la Quinzaine des Réalisateurs. Il vecchio Palais era un edificio abbastanza brutto, che sembrava potesse ospitare il Congresso dei Lavoratori in uno stato sovietico. Il nuovo Palais fu subito soprannominato la Morte Nera. 'Una postazione di mitragliatrice', ha dichiarato il critico di architettura Billy (Silver Dollar) Baxter. Poi il vecchio palais fu demolito e sostituito da un edificio indecente e brutto, il Noga Hilton ('il Naugahyde Hilton', disse Billy). Al di sopra del vecchio Palais, il Noga ha collocato la Quinzaine des Réalisateurs in una caverna sotterranea, così in fondo c'erano sette rampe di scale di cemento echeggianti da scalare dopo un film prima che tu fossi vomitato alla luce del giorno. C'erano gli ascensori, ma gli spettatori non potevano usarli; siamo stati bloccati dalle guardie di sicurezza ('gorilla') impiegate a caro prezzo per impedire a persone ragionevoli di fare cose logiche.

  oldpalais1946.jpg

Il vecchio Palais, 1946.

Ora mi piace davvero il nuovo Palais, che si avvicina ai 30. Il Theatre Lumiere, con 3.000 posti a sedere, è il posto migliore al mondo per vedere un film. Il suono è così buono che è quasi inquietante. Nel vecchio palais, ho visto ' Apocalisse ora ' e gli elicotteri da combattimento sembravano ruggire sopra la testa mentre suonava la 'Ride of the Valkyries'. Oggi nel nuovo palais, ho visto Jane Campion 'S ' Stella luminosa ', la storia di John Keats e Fanny Brawne, e quando Fanny è caduta nell'incantesimo del romanticismo di Keats e ha avviato un allevamento di farfalle nella sua stanza, ho potuto sentire le loro piccole ali sbattere.

Oggi ho avuto una piccola avventura. Stavamo camminando verso il Padiglione americano, dietro il Palais, e abbiamo pensato di utilizzare una scorciatoia interna che aggira tre blocchi di folla e barricate e punta direttamente dalla parte anteriore del Palais al retro sul lato sinistro dell'edificio. Questo passaggio era costruito per i pedoni. I gorilla avevano chiuso le porte con catene lucchetto. Potresti anche pensare di salire una scala mobile e attraversare l'atrio del Teatro Lumiere e scendere i gradini dall'altra parte, ma ovviamente anche questo è vietato. Abbiamo chiesto istruzioni, ma nessuno impiegato nell'edificio sa come uscirne. Forse è per questo che mantengono il loro lavoro.

Prima del mattino proiezione, hanno riprodotto lo stesso nastro che usano da anni, chiedendo alle persone di spegnere i cellulari. So per caso che la voce calda e ricca appartiene alla signora Storer, che con suo marito gestisce la Libreria in lingua inglese di Cannes, nella famosa rue de Bivouac Napoleon. io speranza lo gestisce ancora, cioè. L'ultima volta che ci sono stato, stavano cercando di venderlo. Se ci sono riusciti, qualunque cosa si trovi a quell'indirizzo quasi certamente non è un'altra libreria in lingua inglese.

Dietro l'antico Palais, in rue d'Antibes, c'è stato per anni Le Petit Carlton, una brasserie che è stata la sede della Rive Gauche di Cannes. Lì la New Wave è stata intonacata e ha pubblicato i suoi manifesti. Lì, notte dopo notte negli anni '70, Rainer Werner Fassbinder poteva essere visto dopo mezzanotte con la sua cricca, vestito di pelle, denim, ambizione e malcontento. Era solo un piccolo, economico ritrovo all'angolo della strada. Ma la prima volta che sono andato a Cannes, Michael Kutza, fondatore del Chicago International Film Festival, mi ha informato che era il luogo in cui si svolgeva l'azione. Un migliaio di film sono stati lanciati o silurati lì. Ora non c'è più, sostituito da qualche dannata boutique.

Il piccolo Carlton, 1999. Sospiro. (Foto: Roger Ebert)

E così via. E non solo a Cannes, ma in tutto il mondo. In questi giorni, i valori tradizionali sono stati sostituiti da valori di fondo. Il piacere delle persone che vivono in un luogo è secondo al piacere delle persone che vi investono. Nello speciale televisivo 'Diario del Festival di Cannes' di Billy Baxter, la narrazione di Rex Reed ci dice che 'un pittoresco villaggio di pescatori del Mediterraneo viene trasformato una volta all'anno dal Festival di Cannes'. In questi giorni, un importante centro turistico e commerciale del Mediterraneo viene sostituito una volta all'anno dal pittoresco festival.


Giulietta Binoche era così giovane nel 1985:

Cinque consigli per godersi Cannes per i molto, molto incapaci.

Raccomandato

Entrando negli spogliatoi: Tyler Hoechlin, Will Brittain e Blake Jenner in 'Everybody Wants Some!!'
Entrando negli spogliatoi: Tyler Hoechlin, Will Brittain e Blake Jenner in 'Everybody Wants Some!!'

Un'intervista con gli attori Tyler Hoechlin, Will Brittain e Blake Jenner, protagonisti di 'Everybody Wants Some!!'

Dissotterrare gli scheletri: John Carpenter in Lost Themes III e Scoring Halloween
Dissotterrare gli scheletri: John Carpenter in Lost Themes III e Scoring Halloween

Un'intervista a John Carpenter sul suo nuovo album di Lost Scores.

Il novizio
Il novizio

Il debutto cinematografico della scrittrice/regista/co-montatrice Lauren Hadaway è un'esperienza sensoriale intima e potente.

Grazia incredibile
Grazia incredibile

Amazing Grace sono due giorni di chiesa battista condensati in 90 minuti e iniettati direttamente nella tua anima.

Viveik Kalra su Accecato dalla luce, Alla scoperta di Bruce Springsteen, Cosa c'è dopo e altro
Viveik Kalra su Accecato dalla luce, Alla scoperta di Bruce Springsteen, Cosa c'è dopo e altro

Un'intervista con Viveik Kalra, che fa il suo debutto come attore nel film ispirato a Bruce Springsteen, Blinded by the Light.