Boia

Recensioni

Offerto da

Capisco che non ci è dovuto nulla di specifico per le decisioni di fine carriera degli artisti che una volta adoravamo. In realtà ho discusso contro coloro che hanno suggerito Robert De Niro ha danneggiato la sua eredità dai film che ha realizzato nella seconda metà della sua carriera. Le grandi opere reggono ancora e può fare quello che vuole con i suoi anni in pensione. Se lo è guadagnato. Tuttavia, quando un grande interprete si fa strada nel sonno in un film, facendo a malapena lo sforzo di un manichino che è stato messo al suo posto, non si è guadagnato di essere esente da critiche in quel caso specifico semplicemente per quanto è stato bravo in passato . Il che ci porta a 'Hangman', un cheapo ' Sette ” knock-off che si sarebbe tentati di suggerire è al di sotto del talento di tutte le persone coinvolte, ma sapevano in cosa si stavano cacciando quando l'hanno letto.

Questo è un film che si apre con Al Pacino Il poliziotto impiccato viene colpito di lato, intraprende un inseguimento ad alta velocità filmato male e poi punta una pistola contro l'autista nonostante l'esortazione di coloro che lo circondano a stare attenti perché potrebbe avere una bomba. 'Sunovabitch ha appena rovinato la mia macchina', risponde. Non diventa più intelligente da lì. È il tipo di sceneggiatura che consente a un vincitore di Oscar di dire 'Piuma sfocata seria che mi spunta dal culo'. (A pensarci bene, potrebbe essere effettivamente nella colonna Plus.) Soprattutto, è il tipo di ridicolo film di serial killer che non ha senso quando ci si pensa per più di un secondo. Non mi dispiace l'occasionale salto logico nella logica, ma questo richiede troppi salti e io e Pacino siamo semplicemente troppo stanchi.

La stupidità inizia quando a New York Times giornalista di nome Christi Davies ( Bretagna Neve ), che dice di essere stata nominata per un Pulitzer per non pensare che sia un po' sciocco, viene a fare una storia sulla polizia perché, sai, le cose sono state tese tra gli ufficiali e il pubblico ultimamente. OK. Per ordine del capitano ( Sara Shahi ), le è stato concesso uno status completo di carta bianca con un burbero ufficiale di nome Ruiney ( Carlo Urbano ). In un brutto film, il ' Star Trek 'L'attore è senza dubbio la cosa migliore di 'Hangman'. Ha quella mascella quadrata più una formula di esasperazione profonda che funziona per il genere, e vorrei che presto facesse un vero noir che sfruttasse il fatto che assomiglia a qualcuno che sarebbe stato una star negli anni '40 .

Torniamo a queste sciocchezze. La stessa notte Christi arriva alla stazione, va con Ruiney su un caso uscito da un James Patterson romanzo. C'è un corpo appeso fuori da una scuola elementare con una grande 'O' scolpita nel petto, e due manichini all'interno che guardano una lavagna, su cui è scarabocchiato un gioco incompleto del boia. Scolpito nella scrivania c'è il numero del badge del detective Ruiney e, hai indovinato, il numero del badge del detective Archer in pensione di Pacino. Prima che tu possa dire 'eh, è ​​strano', il trio è partito per un inseguimento da serial killer che farebbe Giovanni Daina dì 'sembra un po' eccessivo'. Il caso di serial killer più bizzarro in America da anni sembra essere indagato da un poliziotto, un giornalista e un detective in pensione. Va bene allora. Treni in corsa, teste di maiale, sangue rubato: quello che mantiene 'Hangman' guardabile è così ridicolo che devi quasi ammirare la follia.

Quasi. Per l'accesa stupidità dell'atto finale, avevo rinunciato da tempo a vedere un assaggio della vera abilità di Pacino sotto la qualità della sceneggiatura direttamente su DVD. Semplicemente non gli importa di niente di quello che sta succedendo qui, come dimostrano le sue espressioni vuote e un accento incoerentemente bizzarro che suona un po' come se fosse di New Orleans a volte e altre volte proprio come un riff negli ultimi giorni borbottanti di Marlon Brando . È solo un'indicazione di quanto poco l'attore si preoccupi di ciò che sta facendo qui. E, se non lo fa, perché dovresti?

Raccomandato

Fantasia 2018: L'uomo che uccise Hitler e poi The Bigfoot, Luz, Cam
Fantasia 2018: L'uomo che uccise Hitler e poi The Bigfoot, Luz, Cam

Recensioni dal Fantasia International Film Festival di 'The Man Who Killed Hitler and Then The Bigfoot', il film horror sperimentale 'Luz' e il 'Black Mirror'-esque 'Cam'.

Cessate il fuoco
Cessate il fuoco

Questo è uno dei migliori film dell'anno.

Nessuno sano di mente parte per girare un film con 25 personaggi principali: Dietro le quinte del film di Downton Abbey
Nessuno sano di mente parte per girare un film con 25 personaggi principali: Dietro le quinte del film di Downton Abbey

Un'intervista con la produttrice Liz Trubridge e gli attori Michelle Dockery e Laura Carmichael su Downton Abbey.

Uomini
Uomini

Qualunque sia la tua reazione all'ultima distorsione mentale meticolosamente realizzata dallo scrittore/regista Alex Garland, non sarà indifferenza.